Pubblicato il: 21 Febbraio 2016

Il remake teatrale de “La donna che visse due volte”

stabile del gialloTratta dal romanzo D’entre les morts di Thomas Narcejac e Pierre Boileau, la storia mystery Vertigo -La donna che visse due volte colpì subito il genio del giallo Alfred Hitchcock, a tal punto che l’omonimo film da lui diretto venne terminato nel 1958 in tempo record, solo quattro anni dopo l’uscita del libro.

Sebbene il capolavoro che vedeva protagonisti sul grande schermo Kim Novak e James Stewart sia impossibile da eguagliare, la compagnia del teatro Stabile del Giallo ha cercato di ricreare sul palcoscenico la stessa atmosfera opprimente e nebulosa della vicenda.

Avvalendosi di una scenografia semplicissima e puntando tutto quindi sulla bravura dei quattro attori, il regista Raffaele Castria è riuscito comunque in pieno nel suo intento, ovvero quello di catturare l’attenzione degli astanti che ancora non hanno visto la pellicola, ansiosi di scoprire il finale a effetto del giallo. Stefano Quatrosi e Linda Manganelli interpretano rispettivamente i ruoli di John Ferguson, un poliziotto in congedo a causa di un trauma, e di una donna tormentata di nome Madeleine, moglie di un amico del protagonista (impersonato da Patrizio Cigliano) che sembra comportarsi e vestirsi come la consorte defunta dell’uomo suicidatasi anni prima, di cui in pratica ha preso il posto.

Sebbene John abbia già una donna che gli è molto affezionata (Silvia Grande), ben presto si innamora di Madeleine, finendo così in guai seri egli stesso…I protagonisti, insomma, sembrano essere le vittime di un destino già scritto e ineluttabile, come nella migliore tradizione hitchcockiana, dove la suspense, il sovrannaturale e i colpi di scena primeggiano su tutto.

Per visionare il calendario della stagione 2015/2016 del teatro, visitare il sito ufficiale www.stabiledelgiallo.com.

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com