Pubblicato il: 19 Gennaio 2014

Manolo Gabbiadini : quanto talento per la Juve che verrà

Manolo Gabbiadini

Manolo Gabbiadini

Manolo Gabbiadini , prova monstre allo Juventus Stadium in attesa di vestire di bianconero

Juve -Samp 4-2, sei gol, tante occasioni e tre giocatori che spiccano sugli altri. Due vestono la maglia bianconera: si chiamano Arturo Vidal e Paul Pogba, sigillano il centrocampo bianconero segnando con medie gol da attaccanti. Il terzo indossa al momento la casacca blucerchiata della Sampdoria anche se presto potrebbe cambiare colori e passare al black & white. Il cartellino di Manolo Gabbiadini è , infatti, per metà della Vecchia Signora che ancora una volta sembra averci visto lungo o quanto meno sembra averci visto più delle storiche competitors. Perchè Gabbiadini è il prototipo dell’attaccante moderno. E’ riduttivo etichettarlo come “duttile” perchè spesso si usa l’aggettivo per quei giocatori che sanno fare tante cose ma tutte così così. La punta di Calcinate invece riesce con facilità a eseguire magistralmente tutti gli aspetti che completano il repertorio di un grande attaccante e allo Juventus Stadium ne ha dato un saggio. Sa partire da lontano per sfruttare la progressione, calcia da fermo con forza e precisione grazie a un piede sinistro educatissimo, ha senso dell’opportunismo in area, non disdegna di aiutare i compagni in fase difensiva. Lo soprannominano Iozi dai tempi dell’Atalanta e già allora si intuiva che era bravo, bravo per davvero. Ma alla fine come nel caso di Berardi, i giovani più interessanti del panorama calcistico nazionale finiscono sotto le mire bianconere. Perchè è vero – come sottolineato dall tecnico della Juve – che questo campionato non è ancora finito, ma per chi ha come mantra che “vincere non è importante, ma l’unica cosa che conta” i successi del futuro si programmano prendendo per tempo i campioni del domani anche quando il presente è luccicante. Assicurandosi le carte migliori con largo anticipo per poi metterle sul tavolo al momento opportuno. E uno di questi assi nella manica è nato a Calcinate, lo battezzano Iozi e di nome fa Manolo Gabbiadini.

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com