Youtube: 6 anni di video, successi e…polemiche

0
4

[oblo_image id=”1″] Ci sono idee così geniali da risultare sorprendenti anche per coloro che le hanno avute. Il 15 Febbraio 2005 Chad Hurley, Steve Chan e Jawed Karimm fondavano Youtube, il sito studiato per la condivisione di video divenuto presto un fenomeno sociale. Preceduto soltanto da Google e Facebook per numero di contatti giornalieri, il “Tubo” vanta milioni di visitatori e trasmette quotidianamente 100.000 nuovi video. Anche uno straordinario business se è vero che nel 2006 Google Inc. ha sborsato 1,6 miliardi di dollari per rilevarne la proprietà. Come recita il logo “Boradcast yourself, ovvero Trasmetti te stesso”, offre la massima libertà agli utenti che possono scegliere se essere semplici spettatori o protagonisti dei filmati. In questi anni, infatti, Youtube si è rilevato una vetrina per aspiranti cantanti, attori e artisti arrivati poi al successo. Ma la libertà ha anche il suo lato negativo: il sito è stato accusato a più riprese di violare i copyright, di istigare ad episodi di bullismo e violenza. Senza tralasciare tutte le polemiche relative alla censura e agli oscuramenti voluti dai governi di numerosi Paesi. Tuttavia,Youtube è lo specchio della società e non può accollarsi colpe che appartengono ad altri. Intanto, però, l’indice di crescita del sito non accenna ad arrestarsi e aspettiamoci nuove soluzioni per il futuro: come ripetuto dai fondatori, il progetto di Youtube è condannato ad essere sempre al passo con i tempi e con i desideri degli utenti.