Wizard, tutto puro hard rock made in Campania

0
17

[oblo_image id=”1″] Questa volta ci spostiamo a Napoli, per ripercorrere le tappe della storia dei Wizard, la prima Hard Rock band campana, composta dal cantante e bassista Favero Tiziano, dal chitarrista Claudio Vitelli e dal batterista Rino Musella.
Per risalire alle origini bisogna riavvolgere il nastro sino al lontano 1979, quando Tiziano e Rino decidono di dar vita alla formazione: il sogno si concretizza un anno più tardi con l’entrata del chitarrista Santo Carrotta. Il sound della band decisamente Hard Rock, con influenze Dark, trova ispirazione dagli storici ed inossidabili Led Zeppelin e Black Sabbath.
La formazione si prepara ad un’intensa attività live e ripercorrendo le loro tappe più importanti li vediamo protagonisti al ‘Festival Rock Italiano’, tenutosi a Roma nell’ 81, al “Rock e i suoi fratelli” nell’82, nell’83 al “Rock fuori stagione”e nell’ 84 a Napoli ,all “Heavy Metal Festival Italiano”.
Nell’ 85 la band orienta maggiormente il proprio sound verso l’Hard Rock e decide di cantare in italiano, dando così alla formazione una vera personalità totalmente made in Italy. Registrano alcuni demo,i quali ottengono un buon riscontro di critica, tra cui “Ciao 2001” e “Fare Musica”. L’evoluzione dei Wizard e’ pronta a stupirci ancora, quando nel 1988 decidono di virare definitivamente verso un sound Heavy Metal di stampo melodico, affidando il ruolo di voce solista al grande bassista Tiziano Favero; cambiamento che porta all’ uscita nel 1989 del demo ‘We can do it’,contenente quattro pezzi di ottimo sound,che li porta a firmare il contratto con il ‘Fireball menagement’ di Antonio Ferro.Il grande consenso e l’ottima critica, porta i Wizard ad un’intensa attivita’ live,che li vede partecipi ad altri Heavy Metal Festival. Nel medesimo periodo grazie al brano “It’s only love”,partecipano alla compilation su vinile “Surgery of Power”, prodotta dal loro manager A.Ferro.
[oblo_image id=”2″] Ne 1990 lo storico chitarrista Santo Carrotta lascia la band, venendo rimpiazzato da Claudio Vitelli e con questo nuovo progetto i Wizard registrano il demo “Shiver and Snake”, altro apprezzatissimo lavoro composto da quattro pezzi, ma nonostante la passione, i positivi propositi e il favore delle recensioni, la band si scioglie definitivamente.
Tuttavia come una novella Fenice la band rinasce nel 2010: il ritorno è segnato da una crescita anche tecnica ed è suggellato dalla registrazione del nuovo demo “Carved the Rock”, il quale racchiude sia un’ influenza anni ‘80/’90 per la presenza di brani inediti appartenenti al passato,sia brani nuovi dalle note decisamente piu’ Hard Rock.
Attualmente li vediamo partecipi al “Rock Aganist Contest” che si svolge a Barletta e che li ha visti vincitori nel primo scontro, e che li vedra’ nuovamente sul palco il prossimo 18/03/11, in altre date in via di definizione e sono impegnati nella produzione di nuovi brani.
Chiunque volesse ricevere i demo dei Wizard,puo’ contattarli,i quali provvederanno a spedirli gratuitamente via mail.
Una formazione storica,che pur rimanendo saldamente legata al proprio stile e genere,è testimone di un’interessante evoluzione e crescita, degna di un grande ritorno, reale dimostrazione che grazie a passione, tenacia e tanto lavoro si possono portare avanti i propri ideali musicali.

[oblo_image id=”3″] Per ulteriori info: http://www.facebook.com/pages/WIZARD/299312853742