Voice on – Una voce per Roma a Mia Milan

0
4

[oblo_image id=”1″] Si è conclusa con la vittoria di Mia Milan, giovane italo-australiana residente a Roma, la terza edizione di “Voice On – Una voce per Roma”, la rassegna nazionale di talenti emergenti nel settore della canzone, che si è tenuta venerdì 28 settembre al Centrale Ristotheatre di Roma.

La scelta è ricaduta tra 9 finalisti giunti da tutta Italia, che si sono esibiti sia con brani inediti che con cover, in italiano ed in inglese. La giuria composta da esperti del settore (discografici, produttori e giornalisti) si è pronunciata a favore delle doti vocali ed espressive della 23enne Mia Milan, che a detta di tutti, aveva “una marcia in più”. La giovane cantante, che suona anche diversi strumenti ed ha studiato danza, ha vinto con una magnifica interpretazione del brano “I won’t cry”. Il secondo posto è stato vinto da Federica Muccino di Milano, che ha cantato “Alleluja”, mentre il terzo posto da Matteo Montalto, di Roma, che con il brano “Caruso” si è aggiudicato anche il premio della giuria popolare.

Commenta così Andrea Zanetti, presidente dell’Associazione culturale ELFI (Ente Lavoro Formazione Italia) ed ideatore del progetto: “La rassegna Voice On è nata con l’intento di promuovere i giovani artisti romani. Abbiamo così inviato alle numerose scuole di musica e di canto di Roma un invito a partecipare alle selezioni. Il concorso è stato comunque aperto a tutti, senza alcun limite geografico, proprio per permettere alla città di Roma, di ospitare e promuovere tutti i nuovi talenti. Siamo molto soddisfatti del riscontro ottenuto con questa edizione ed abbiamo progetti ambiziosi per il futuro perché, ne siamo certi, i concorrenti della rassegna erano tutti di buona levatura e avevano grandissime capacità vocali”

Ospite principale della rassegna Massimo Di Cataldo che ha regalato 5 brani dal vivo tratti dal suo repertorio e che ha avuto parole di incoraggiamento e di elogio verso i partecipanti. La serata, presentata dai bravissimi Angela Melillo e Diego Sànchez, era ad ingresso gratuito, ed il pubblico in sala ne è stato protagonista entusiasta, prendendo parte alla votazione.