Venezia un capodanno… al bacio!

0
6

Ci sono i matrimoni collettivi in Corea e le promesse di fidanzamento tutti insieme in Giappone ma tutti uniti in un lungo bacio a Venezia, quello ancora mancava all’appello.
La data sembrerà scontata ma è quella di Capodanno quando la suggestiva piazza San Marco sarà invasa non solo dai soliti turisti ma anche da innamorati pronti allo scoccare della mezzanotte, a lanciarsi un lungo e appassionante bacio d’amore.

Il progetto è stato presentato dalla società costituita dal Casinò di Venezia, la Venezia Marketing Eventi. Si chiamerà LOVE 2008 e vedrà circa 60mila coppie baciarsi: le immagini andranno ovviamente su tutti i media. Per prepararsi a quel giorno, il 18 e 19 dicembre ci sarà un casting che avrà lo scopo di trovare cento coppie che vorranno baciarsi.

Il direttore artistico di Venezia Marketing Eventi, nonché ideatore e produttore delle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi di Torino, Marco Belich ha così commentato il progetto: Vogliamo che Venezia diventi la quinta immagine del Capodanno che passa nei tg e nei media di tutto il mondo, insieme a quella di Sidney, Londra, Parigi e New York. Abbiamo proposto un format, un gesto che si ripeterà ogni anno, legato al concetto di Venezia come città romantica e capitale della pace e dell’amore universale: il bacio. A Piazza San Marco ci saranno 60 mila persone che parteciperanno a questo bacio collettivo per un’immagine che girerà il mondo. Il bacio è un gesto meraviglioso, che appartiene agli anziani e ai giovani e che toglie quell’aggressività che a volte è protagonista negativa del Capodanno nelle città.

Per inaugurare il dolce momento sarà chiamato il grande coreografo Doug Jack: si inizierà alle ore 22.45 del 31 dicembre con la prima grande prova, l’esecuzione di 200 coppie di baciatori. E un quarto d’ora dopo la prova collettiva in una coreografia suggestiva, ricca di canzoni d’amore e degli immancabili fuochi d’artificio.