Una conferenza per celebrare due reperti di valore dell’Emilia

0
6

[oblo_image id=”1″] Il primo è un ripostiglio di 14 oggetti di bronzo, tra cui falcetti, asce, un pugnale e due frammenti di panelle, datato al Bronzo recente e rinvenuto a monte di Castelnovo ne’ Monti, su un monticello chiamato Monte Gebolo, affacciato sulla valle del Secchia.
Il secondo, ancora più eccezionale, è una tazza d’oro inquadrabile nell’antica età del Bronzo, venuta in luce durante lavori alle cave Spalletti di Montecchio Emilia. Benché si tratti di un rinvenimento apparentemente privo di contesto, l’importanza del pezzo, la sua unicità nel panorama italiano e i confronti osservabili con analoghi manufatti europei lo pongono tra le più rilevanti scoperte degli ultimi anni.

L’incontro con Gambari è introdotto dalla direttrice dei Musei, Elisabetta Farioli

La conferenza  rientra nell’ambito delle iniziative organizzate dai Musei Civici di Reggio Emilia tra febbraio e marzo 2013 dal titolo “Il tè delle Muse. Notizie archeologiche dell’anno 2013”.

Seduto al tavolino, mentre sorseggia un tè, il pubblico può ascoltare gli esperti parlare su temi legati alle arti o inerenti le collezioni museali, in un clima di dialogo a più voci
L’ingresso è libero e senza obbligo di prenotazione; per le informazioni Musei Civici (uffici)