Un 2008 senza il genio creativo di Ettore Sottsass

0
7

[oblo_image id=”1″]Il 2007 è finito portando via con sè Ettore Sottsass, scomparso la sera del 31 dicembre per uno scompenso cardiaco, all’età di novant’anni.

Ettore Sottsass è stato un celebre architetto e designer italiano.

Nato il 14 settembre 1917 Sottsass si laurea in architettura nel 1939 al Politecnico di Torino, da subito inizia a lavorare a Milano, dove apre il suo studio di design. Nel 1958 intraprende la sua collaborazione con la Olivetti per la quale progetta molti oggetti, tra cui il più importante il computer Mainframe Elea 9003, con il quale vinse il Compasso d’oro nel 1959.

Collaboreranno con lui architetti e designer di livello internazionale come Hans Hollein, Arata Isozaki, Andrea Branzi, Michele de Lucchi, con i quali fonderà il gruppo Memphis.

[oblo_image id=”2″]La sua ricerca artistica l’ha avvicinato a molte correnti d’arte come la Pop Art, lo Spazialismo, il Movimento d’Arte Concreta, le quali però, lo hanno influenzato solo relativamente visto che il risultato dei suoi lavori è originale e poliedrico e non riesce ad essere inserito in un canone estetico definito.Le sue produzionispaziano dall’arte del gioiello a quella della ceramica, dal design di mobili ai vetri, alla fotografia.

Anche nel campo del design Sottsass produce delle opere completamente nuove, questo perchè rinnova l’idea del “funzionalismo”, dando agli oggetti un valore emotivo e simbolico. Le opere nate da questo pensiero sono ricche di accostamenti di forme, materiali e colori.

[oblo_image id=”3″]Per ammirare alcuni dei suoi lavori e per capire pienamente il pensiero artistico di Ettore Sottsasssi puòandare a Trieste, dove, fino al 2 marzo 2008, sarà aperta la mostra “Sogni di libertà” che espone 150 opere nell’unica rassegna italiana allestita per festeggiare i novant’anni dell’artista.

Salone degli Incanti dell’ex Pescheria
Riva Nazario Sauro
Sala del Trono del Castello di Miramare

Per info. Tel +39 040 311648