Umicini fotografa Padova ed i padovani

0
10

[oblo_image id=”2″]Padova raccontata con oltre 160 scatti tipicamente in bianco e nero dal fotografo Giovanni Umicini, e presentati nella mostra Giovanni Umicini – Per Padova allestita presso il Museo Civico di Piazza del Santo, fino al 13 gennaio.
L’obiettivo di Umicini indaga la vita degli uomini, spia le loro emozioni più intime, interroga gli animi e li mette a nudo con una fotografia inconfondibile dai chiaroscuri vividi che regalano volumetrie energiche che sembrano emergere dalla carta.

Il lavoro del fotografo nato a Firenze nel 1931, ma trasferitosi proprio a Padova nel 1953, rientra nel filone definito Street photography: una fotografia che indaga l’uomo ripreso da varie angolazioni mentre vive la città: al bar, nella quotidianità trascorsa per strada, nelle vie dei luoghi che abita, vie che sono anche quelle della vita, quelle dell’esistenza nel mondo. Per questo la ricerca di Umicini è senza dubbio una ricerca interiore, che partendo delle storie raccontate nelle piazze, sotto i portici e in tutti i luoghi della città si trasforma in uno studio di tipo sociologico e antropologico.

Le immagini della mostra raccontano dunque Padova e i suoi abitanti, con scatti che vanno dagli anni Cinquanta quando gli occhi della gente parlavano di sofferenza, sconforto e voglia di ricominciare dopo una guerra disastrosa, fino agli ultimi più recenti, di respiro quasi metropolitano, ma che non perdono quella nota intima e silenziosa. 
Il contrasto tesse il filo rosso dell’esposizione: contrasto tra l’uomo nella solitudine, con le sue emozioni, le espressioni sorridenti, a volte turbate, altre pensierose e la purezza delle architetture, l’ordine quasi impersonale dei colonnati di marmo bianco. Un contrasto traducibile nella simbiosi tra la mente umana e le asettiche costruzioni cittadine.

In questo modo Umicini ci restituisce Padova, attraverso il Caffè Pedrocchi, la Basilica del Santo, le piazze e il ghetto, ma soprattutto attraverso gli sguardi dei suoi protagonisti: i cittadini, di ieri e di oggi.

Informazini utili: Padova, Museo Civico di Piazza del Santo
fino al 13 gennaio 2008
Orario: 10.00/13.00 – 15.30/18.30
Sabato e Domenica orario continuato dalle 10.00 alle 19.00.
Chiuso lunedì, 25 e 26 dicembre 2007 e 1 ° gennaio 2008

Ingresso: 3 euro (gratuito per le scuole di ogni ordine e grado, per gli studenti universitari e per i ragazzi fino ai 18 anni)