domenica, Gennaio 17, 2021
Home Musica Tomakin: arriva la Geografia di un Momento

Tomakin: arriva la Geografia di un Momento

[oblo_image id=”2″] E’ da poco uscito “Geografia di un momento” (Sciopero/Venus), il nuovo disco Tomakin registrato presso gli studi di Casa Bollente ad Acqui Terme con la produzione artistica di Fabio Martino.
Il disco si fregia delle partecipazioni di Garbo e Paolo Archetti Maestri degli Yo Yo Mundi.
I Tomakin (Alessio Mazzei – voce, synth, Daniel Joy Pistarino – tastiere, Giovanni Facelli – chitarra, Denis Martino – basso,  Diego Pangolino – batteria, Valerio Gaglione – chitarra) arrivano a questo primo lavoro discografico ufficiale dopo aver aggiornato il precedente progetto che li aveva visti coinvolti in quattro demo autoprodotti, centinaia di concerti, sonorizzazioni di spettacoli teatrali, colonne sonore per cortometraggi, diversi concorsi per emergenti, alla compilation “Wave 3” insieme a Perturbazione, Marlene Kuntz e 24grana e al festival francese “Aix-Qui” ad Aix en Provence. Con la produzione artistica affidata a Fabio Martino degli Yo Yo Mundi, il disco è stato registrato nel corso del 2010 presso gli studi di Casa Bollente ad Acqui Terme e verrà distribuito dalla Sciopero Records/Venus su tutto il territorio nazionale (dalle catene Fnac, Messaggerie Musicali, Ricordi ecc.. fino ai piccoli negozi), e sul web (eBay, Fnac, Nannucci, Ibs ecc..). Già dalla fine di febbraio “Geografia di un momento” ha attirato l’attenzione degli addetti ai lavori con recensioni, interviste e passaggi radiofonici su diversi network nazionali indipendenti e non, come Radio Onda d’Urto (Roma), RadioCittàFujiko (Bologna), Radio Capo d’Istria o ancora venerdì 9 marzo con il passaggio del singolo “Quando sogno” all’interno del programma “Diesel” su RadioRai (già presentato in anteprima a novembre sul sito di XL di Repubblica), oltre a passaggi su numerose emittenti radiofoniche locali. «“Geografia di un momento” è un percorso nel presente che attraversa diversi territori, più o meno reali, osservati quasi sempre da un punto di vista particolare – hanno spiegato i componenti della band – Fra luoghi e non-luoghi abbiamo provato a descrivere l’ordinarietà di personaggi che riflettono la loro condizione in un paesaggio a sua volta capace di influenzare fortemente l’individuo stesso ed i suoi sentimenti». Il disco vede la partecipazione di Paolo Archetti Maestri come autore del testo della canzone “Bar Code”, 

Potete trovare e ascoltare i Tomakin agli indirizzi www.myspace.com/tomakinofficial, www.facebook.com/tomakinofficial.

Prossimamente, sempre qui su Oblò, sarà pubblicata un’intervista al gruppo, restate con noi…se invece volete seguire i  TOMAKIN in tour, ecco le date:

sab 2 aprile – Il Sarto – Acqui Terme (AL)

sab 9 aprile – H Zone – Alba (CN)

sab 16 aprile – Csoa Crocevia – Alessandria W / Sikitikis

ven 22 aprile – Milk – Genova W / Med In Itali

sab 23 aprile – Osteria del vino cattivo – Cairo Mont. (SV)

mar 26 aprile – Festival Pop della Resistenza – Alessandria

ven 29 aprile – Il Vecchio Gelso – Novi Ligure (AL)

ven 13 maggio – Diavolo Rosso – Asti W / Egokid

ven 20 maggio – Artintown – Torino W / Med In Itali

sab 21 maggio – Crut-On@Yamama Club – Nizza Monferrato (AT)

ven 27 maggio – Brixton – Alassio (SV)

ven 3 giugno – Four Bears – Alessandria

ven 1 luglio – Senhor do Bonfim – Genova

Most Popular

Recent Comments