To be or not to be. Successo di comicità ed eleganza

0
4

Spettacolo esilarante e trascinate,To be or not to be, in scena al teatro Manzoni di Milano, fino al 3 maggio.

[oblo_image id=”1″]Nonostante che la storia rappresentata sia ambientata in un periodo buio, quello dell’oscurantismo nazista, la pièce è caratterizzata soprattutto dalla capacità di sdrammatizzare e di proiettare gli spettatori in un’atmosfera di leggerezza e delicata comicità.

Coinvolgente ed elegante risulta infatti l’interpretazione di tutti gli attori, tra i quali spiccano i due protagonisti: un ironico, affascinante e tenero Giuseppe Pambieri e la perdonabile, dolce e tenace “adultera”, Daniela Mazzucato.

Spettacolo comunque complesso e ricco di colpi di scena, cadenzato dalle canzoni scritte da Nicola Piovani e cantate dalla splendida voce da soprano di Mazzucato, che ricordiamo arrivare direttamente dal mondo della lirica.

[oblo_image id=”2″]La storia, che si rifà ad un famoso film del regista ungherese Ernst Lubitsch, narra la vicenda di un gruppo di attori che si ritrovano coinvolti in un’azione di spionaggio contro la dittatura di Hitler, durante l’invasione della Polonia allo scoppio della seconda guerra mondiale. Si tratta di una rappresentazione che ha divertito e trattenuto in modo incalzante il pubblico in sala, caratterizzata da una scenografia classica, molto dinamica, e che rappresenta molto bene l’ambiente dell’epoca, con quasi una trentina di cambi a vista, ideata da Pier Paolo Bisleri.

Da sottolineare anche l’uso delle luci, firmate da Nino Napoletano, che in questo spettacolo risulta essere fondamentale. Gioco di luci infatti che dona un’efficace idea del movimento e dello scorrere della vicenda, che ricordiamo, è pur sempre tratta dalla sceneggiatura di un opera cinematografica.

[oblo_image id=”3″]Gli eleganti costumi, alla moda di inizio anni ’40, sono infine creazioni di Stefano Nicola, mentre Pasquale Filastò ha curato le musiche di scena.

To be or not to be rimane comunque un dilemma amletico importante, ma la tradizionale pesantezza di questo quesito trova nello spettacolo finalmente una lettura di leggerezza necessaria per svagarsi un po’, e per accogliere, con un sorriso, la primavera.

Al Teatro Manzoni dal 31 marzo al 3 maggio 2009
TO BE OR NOT TO BE
di Maria Letizia Compatangelo
dal soggetto originale di Melchior Lengyel
interpretato da GIUSEPPE PAMBIERI DANIELA MAZZUCATO
per la regia di ANTONIO CALENDA

Orari
: feriali ore 20,45 – domenica ore 15,30
chiusura per le festività pasquali dal 9 al 15 aprile
1 maggio riposo – lunedì 20 aprile ore 20,45

Biglietto: Poltronissima € 30,00 da martedì a venerdì – € 32,00 sabato e domenica
Poltrona € 20,00 da martedì a venerdì – € 22,00 sabato e domenica