Stardog: nella nebbia milanese il grande rock

0
4

Nasce nel sottosuolo milanese il disco d’esordio Oltre le nevi di Piazza Vetra degli Stardog, esattamente in quella “enclave” romantica ideologica seminascosta che tra gli anni ’70 e ‘90 si discostava da quella realtà distratta e patinata di oggi.

[oblo_image id=”1″]Ed è proprio nel titolo metaforico di questo nuovo album che si evoca quella suggestiva atmosfera urbana: un racconto in musica accarezzato da suoni sempre eleganti e diversi di una Milano sepolta sotto la neve, ossia, da quell’idea che la gran parte della gente ha di lei e che, proprio come la neve, tende a coprire ciò che spesso non si vuole vedere regalandone comunque alla fine quella sensazione di “candida” purezza.

Uno scenario antico ma non esaurito delle vicende che ci portiamo appresso, il sottinteso che abita le nostre suggestioni, anche quando parliamo d’altro.

Ed è quindi qui che “… crescono i gigli” come cantano gli Stardog in Sai Carmelo perché “… bene o male ci si intrappola dentro gabbie di mediocrità” ma dalle incongruenze della vita si può uscire, magari denunciando anche attraverso le parole di una canzone, il proprio diritto ad essere diversi.

Gli Stardog, con questo lavoro, danno prova di esserlo: un rock a volte melodico, spesso urlato ma sempre d’impatto. Estremamente eclettici e straordinariamente fuori dai canoni dove parole e musica si fondono insieme e magicamente fanno fuoriuscire i nostri stati d’animo.

Ancora una volta, quindi, un gruppo adatto più ad un pubblico di nicchia che non a quello puramente commerciale ma capace di regalare forti emozioni a chi ancora ama vivere con intensità la musica. 

I concerti:
3/10/09 h21 CARROPONTE – Sesto San Giovanni (MI)
30/10/09 h22 SPAZIOMUSICA – Pavia
12/11/09 h23 BLUESHOUSE – Milano
11/12/09 h23 BLOOM – Mezzago (MI)
30/01/10 h22 CASTELLO DI SOLZA – Solza (BG)

Gli Stardog, sono:
Manuel Lieta (voce, pianoforte elettrico)
Simone Limardo (basso)
Alberto Culot ( tastiere, pianoforte elettrico)
Andrea Dicò (batteria, giocattoli sonori)
Isaia Invernizzi (chitarra elettrica, microkorg)

Influenze musicali e non: Prague, Kurt Weill, Cesare Pavese, David Bowie, Ian Curtis, Marlene Kuntz, Luigi Tenco, Nina Simone, Anais Nin …

Oltre le nevi di Piazza Vetra è disponibile in tutti i negozi di dischi, ordinabile online o scaricabile da Itunes.

Di seguito la Tracklist:
1. Quale estate?
2. Canzone del dove
3. Gli addii di Anita
4. Il metodo
5. Sai, Carmelo
6. Brindisi
7. Tridimensionale
8. Ninna Nanna
9. Il lamento di Bardamu
10. Come cani
11. L’avventura

Info: www.stardogband.comwww.myspace.com/stardogband