Stadio: un diluvio universale di grande musica

0
11

[oblo_image id=”2″]L’emozione comincia dalla copertina, una poesia visiva, un accenno di sole tra cielo e mare, un tramonto che sembra non finire mai, la promessa di un sentimento infinito racchiuso nella magia del suo silenzio. Così Giorgio Tonelli, uno tra i più apprezzati pittori italiani nel mondo, interpreta a modo suo l’ultimo lavoro degli Stadio, in uscita con “Diluvio Universale” proprio oggi.

Dodici brani inediti diversi per sonorità e tematiche rispetto ai passati lavori discografici. Un rock melodico di denuncia, la divisione tra sociale e amore nel pieno, appunto, di un diluvio… quello Universale. Lo stesso che il più delle volte ci vede protagonisti coscienti ed inermi, impauriti ma colpevoli: una tempesta senza quiete che trascina con sé la perdita dei valori umani e la ricerca di una felicità sempre più fittizia.

Su tutte, la canzone “Benvenuti a Babilonia”, dice Gaetano Curreri, voce degli Stadio, é una denuncia contro questa bella Italia che ci sembra sempre più una Babilonia, lontana da quella “California…terra dell’oro” per quei tanti immigrati clandestini che arrivano sui barconi della disperazione, che si nascondono nei TIR fermi alla frontiera. Approdati e rigettati. Ma un tempo eravamo noi a spingerci verso l’America, e chi lo ricorda più?

Politica, immigrazione, prostituzione, l’ipocrisia delle leggi e dell’Autorità, … oggi si parla di tutto e di niente. Oggi anche i Santi “partecipano” ai talk-show.

[oblo_image id=”1″]E poi ci sono le canzoni d’amore, un Universo a sé e marchio indistinguibile degli Stadio, che regalano ancora quell’assopita luce di speranza, quella insaziabile voglia di ritrovarsi per poi amarsi… la voglia di sentirsi vivi, di riuscire a trovare risposte a false verità, di custodire i pensieri più intimi… per non morire dentro perché prima o poi “…torna il sole”.
Insomma, “Diluvio Universale” è l’invito a non chiudere gli occhi, è la voglia di serenità, è uno slancio verso la vita ed una risata coinvolgente, proprio come quella che si sente alla fine del brano “Resta come sei” cantata in coppia con Fabrizio Moro.

Per il lancio del loro nuovo album, che vede la collaborazione anche degli immancabili amici di sempre Vasco Rossi e Saverio Grandi, gli Stadio partiranno in Tour il 23 marzo 2009. Organizza Color Sound.

Gli Stadio incontreranno i fans a:
20 MARZO MILANO – La Feltrinelli – ore 18.30 (Piazza Piemonte, 2)
23 MARZO BOLOGNA – Nuovo Showcase Fender della Casale Bauer ore 12 (via IV novembre 6/8 Cadriano di Granarolo – Bologna)
25 MARZO ROMA – La Feltrinelli ore 18:00 (Via Appia Nuova, 427)
27 MARZO GENOVA – FNAC – ore 16.30 (Via XX Settembre, 46/R)
30 MARZO NAPOLI – FNAC – ore 16.30 (Via Luca Giordano, 59)

I concerti ad oggi confermati sono:
23 marzo, Teatro delle Celebrazioni, Bologna
24 marzo, Gran Teatro, Roma
27 marzo, Teatro Politeama, Genova
29 marzo, Teatro del Corso, Rimini
30 marzo, Teatro Acacia, Napoli
5 aprile, Teatro Smeraldo, Milano

Per le altre date, andare su www.stadio.com o www.colorsound.com

Tracklist del disco “Diluvio Universale
(etichetta Capitol/Emi Music):
Diluvio Universale
Gioia e dolore
Perdiamoci
Un pensiero per te
Cortili lontani
Come pioggia in mare
Benvenuti a Babilonia
Autunno
Non si accorgerà
In questo vortice
Resta come sei
La mia canzone per te