Qualcosa si muove: Led Zeppelin e Gang of four

0
5

[oblo_image id=”1″]I Led Zeppelin non vanno in tour. A smorzare gli entusiasmi per un loro tour mondiale, di cui tanto si è vociferato, è lo stesso Jimmy Page, storico chitarrista della band inglese, che dopo la data di Tokyo ha voluto così precisare Rober Plant ha in corso un progetto parallelo che lo tiene occupato fino a settembre, così non possiamo fare altrimenti. I Led Zeppelin (Page, Plant e il batterista John Bonham) sono nati nel 1968 e sono considerati uno dei più grandi gruppi rock di sempre. Durante la loro carriera hanno venduto oltre 300 milioni di dischi, grazie anche Stairway to Heaven, una delle canzoni più famose di sempre. Nel settembre del 1980, dopo la morte di Bonham, il gruppo si sciolse. Si sono riuniti a Londra, lo scorso dicembre, di fronte a 20000 fans in delirio, accompagnati da Jason, figlio del batterista scomparso. Da qui in poi l’entusiamo e l’eccitazione dei fan sono cresciuti a dismisura, chiedendo a gran voce un tour mondiale, rimandato a settembre come gli studenti di una volta.

Sono passati invece 15 anni per i Gang of Four, che tornano ora in studio per comporre materiale inedito. A parlare è il bassista Dave Allen: Stiamo facendo quelle che le band dovrebbero fare: scrivere. Questa volta senza pensare a restrizioni, etichette discografiche o marketing che sia. Rilasceremo il nostro primo singolo gratuitamente su internet per i nostri vecchi fans e per i nuovi che si aggiungeranno. Anche se Hugo non è direttamente partecipe rimane coinvolto nel progetto. Assente giustificato risulta infatti il batterista Hugo Burnham che non partecipa alle sedute in studio perché afflitto da problemi di salute.