Pagano e Piovani a Benevento per “la guardiana del faro”

0
7

[oblo_image id=”1″]Un grande ritorno a Benevento Città Spettacolo per una straordinaria interprete della scena, Angela Pagano, che debutterà, in prima nazionale, sabato 12 settembre 2009 alle ore 20.45, al Teatro Comunale, ne La guardiana del faro, una novità assoluta di Francesco Scotto, impreziosita dalle musiche originali di Nicola Piovani, per la regia di Norma Martelli.

Presentato dalla Compagnia dell’Ambra in collaborazione con Benevento Città Spettacolo, La guardiana del faro è un testo liberamente ispirato alla storia vera dell’unica donna che, in Italia (in Puglia, sul Gargano), è stata guardiana di un faro. Per decenni è vissuta in un luogo impervio, in completa solitudine, ma appagata dalla convivenza con la natura e con qualche animale domestico.

Nel suo habitat, scelto e strenuamente difeso, figure familiari e personaggi mitici diventano compagni di conversazione, interlocutori a cui confidare le riflessioni su un mondo diventato per lei sempre più lontano e indecifrabile.

Il momento di frattura avviene quando i fari vengono automatizzati e la donna viene costretta ad abbandonare la sua vita isolata e silenziosa, per accettare “l’inferno degli altri”.

Alle ore 22.30, l’Hortus Conclusus ospiterà, La Compagnia Il Crogiuolo presenterà Blood boom break, perversa vitalità nel dopoguerra italiano uno spettacolo di e con Mario Faticoni, e con Antonello Carta.

Ispirato dalla sociologia letteraria italiana non conformistica, Perversa vitalità fonde, nella sinteticità di uno spettacolo, i temi trattati con maggiore ampiezza nel triennale progetto “la mutazione” che lo contiene. Temi che sono altrettante stazioni del viaggio nel dopoguerra italiano: la civiltà contadina, il fascismo e la guerra, l’antifascismo e la resistenza, la nascita e i primi anni della repubblica democratica, il malessere conseguente al miracolo economico, gli scenari apocalittici dell’oggi, di cui il personaggio testimone cerca le tracce originarie.

Prosegue, presso i Giardini del Museo Arcos alle ore 18.30, con Carnezzeria di Emma Dante, il ciclo di letture Trent’anni da leggere a cura di Danila De Lucia. Per l’omaggio all’artista siciliana, leggeranno Natale Cutispoto e Tiziana Maio, accompagnati da Dario Miranda (live electronics).

Gli appuntamenti dedicati all’infanzia, presentati da Le Nuvole e il Teatro Stabile di Napoli, proporranno E’ Festa!, attività di laboratorio e scherzi teatrali sul tema della magia, presso la Villa Comunale alle ore 10.30. Sempre per i più piccoli, alle ore 17.30 presso il Teatro Massimo, la Compagnia Eidos presenta Filiberto…. Fantasma inesperto di Virginio De Matteo.