Musica da sogno: ecco le uscite di fine anno

0
7

[oblo_image id=”1″]E dopo la full immersion estiva di concerti, ecco le prime novità discografiche per questo autunno: attesissimo per il 25 settembre il nuovo album degli Alice In Chains che ritornano in studio dopo oltre 10 anni di assenza dalle scene. Il disco vede anche la straordinaria collaborazione di Elton John nella bellissima title track Black Gives Way To Blue, un commovente tributo al primo cantante della band, Layne Staley.

Ricorda il chitarrista e cantante Jerry Cantrell: “Stavamo pensando di aggiungere un pianoforte alla canzone ed un amico c’ha suggerito di chiamare Elton… ricordo di aver riso ma alla fine poi ho pensato che valesse la pena provare e così gli ho scritto un’e-mail spiegandogli cosa significasse questa canzone per noi e poco tempo dopo abbiamo ricevuto la sua chiamata nella quale si diceva entusiasta di suonare e ricordare con noi Layne. Elton John ha avuto un’enorme influenza su di me come compositore ed averlo su un nostro pezzo, questo in particolare, è un onore incredibile.”

L’album è stato registrato con il produttore Nick Raskulinecz (Rush, Foo Fighters) tra lo Studio 606 di Northridge e gli Henson Studios di Hollywood, entrambi in California.

[oblo_image id=”2″]Altra leggenda della musica, altro ritorno sulle scene datato 2 ottobre per la “Regina del Rock N Roll” Tina Turner con il suo Tina Live, un cd/dvd che riprende gli attimi più intensi del suo straordinario concerto che, nell’ottobre del 2008, l’ha vista impegnata per ben 6 mesi in più di dieci Paesi in due continenti. Milioni di fan sono stati letteralmente spazzati via dalle performance ad alto voltaggio di Tina tanto da portare la cantante a decidere di festeggiare i suoi 50 anni di carriera con l’uscita di questo straordinario “album-ricordo”.

Il dvd è stato filmato al GerleDome di Arnhem, in Olanda, nel marzo del 2009. In questa occasione Tina si è esibita di fronte ad un’enorme folla di 70.000 spettatori. Diretto in alta definizione da David Mallet per Serpent Productions e mixato in 5.1 surround. Con più di due ore di durata, contiene tutte le canzoni più amate dalla cantante, da The Best a Private Dancer passando per la potentissima We Don’t Need Another Hero.

E sempre per il 2 ottobre è prevista un’altra interessantissima novità: gli Hockey. Per scoprire qualcosa più su di loro consigliamo di guardare la loro divertentissima intervista fatta in un famoso pub di Brighton, l’Hand In Hand su: www.babelgum.com/browser.php#play/SEARCH_SIMILAR,clipID:3020780,includeClip:true,order:MOST_RELEVANT/0,3020780
Il prossimo 9 ottobre torna anche il “maledetto” Robbie Williams che anticipa l’uscita del nuovo album Reality Killed The Video Star, previsto in Italia per il 6 novembre, con il singolo Bodies. Sia il singolo che l’album sono stati prodotti da Trevor Horn e sono stati registrati e mixati a Londra.

[oblo_image id=”3″]Italianissimo, giovanissimo e già reduce dal travolgente successo del suo primo l’EP Sentimento che, in breve tempo ha scalato le classifiche di vendita fisiche e digitali regalando al giovane cantante il suo primo disco di platino, Valerio Scanu rientra in studio per registrare un nuovo album in uscita all’inizio di ottobre. Il nuovo lavoro, ancora senza titolo, è una conferma dello speciale talento di Valerio e della sua inclinazione verso la melodia tradizionale e senza tempo ma anche verso certi accenti soul e black che contraddistinguono il suo particolarissimo modo di cantare. Tra i pezzi che andranno a comporre il nuovo disco ci saranno diverse canzoni scritte ad hoc per Valerio da autori italiani ed internazionali e due cover: Listen di Beyonce e Could It Be Magic di Barry Manilow. Infine, per non farsi mancare niente, la produzione dell’album stesso è stata affidata a Charlie Rapino già collaboratore di Kylie Minogue, Geri Halliwell, Take That e tanti altri musicisti di livello internazionale.

Altro graditissimo ritorno, atteso invece per novembre, è quello della bellissima Norah Jones. Il disco, il quarto della sua carriera, non ha ancora un titolo definito ma vanta la collaborazione del grande produttore ed ingegnere del suono Jacquire King che annovera tra l’altro fra i suoi crediti nomi importanti quali Kings Of Leon, Tom Waits e Modest Mouse.

Norah, abituata da sempre a comporre le sue canzoni attorno al pianoforte, con questo nuovo lavoro cambia direzione, abbandona momentaneamente il suo adorato strumento per cimentarsi nel suono più naturale della chitarra. Ed è così che la cantante, da sempre adorata dai fan per la sua vocalità sensuale ed intrisa di jazz, coglie l’occasione di sperimentare nuove sonorità avvalendosi della collaborazione di nuovi musicisti. “Sapevo che volevo provare qualcosa di diverso con questo disco”, ha dichiarato la Jones. “Avevo lavorato con gli stessi musicisti per molto tempo… spero che in futuro ci saranno altre occasioni ma ora è stato bello collaborare con gente nuova. Come produttore ho voluto qualcuno che mi portasse al di fuori del mio territorio e che trovasse i musicisti giusti per catturare quello che volevo davvero fare con queste canzoni… mi sono messa in contatto con Jacquire perché aveva lavorato come ingegnere del suono su uno dei miei dischi preferiti di tutti i tempi, Mule Variations di Tom Waits…da qui è iniziata la nostra avventura.”

Ed è così che Norah e Jacquire, insieme, hanno formato un nuovo gruppo di musicisti tra cui i batteristi Joey Waronker (Beck, R.E.M.) e James Gadson (Bill Withers), il tastierista James Poyser (Erykah Badu, Al Green) ed i chitarristi Marc Ribot (Tom Waits, Elvis Costello) e Smokey Hormel (Johnny Cash, Joe Strummer) ed hanno “tagliato” su misura le canzoni adattandole alle diverse abilità di questi.

Spiega Norah: “Penso che il disco suoni diverso proprio grazie alla varietà di musicisti che abbiamo utilizzato. Volevamo giocare col groove più di quanto avessi fatto sui miei dischi precedenti. Le nuove canzoni si prestavano molto bene all’avere una trama di ritmi pulsanti.”

Non potevano mancare anche le rimasterizzazioni e le Collector’s Editions, un’ottima occasione per pensare anche quest’anno a cosa mettere sotto l’albero di Natale.

A settembre escono su etichetta EMI:

Rio, l’album che ha consacrato definitivamente i Duran Duran al successo planetario, in edizione limitata. Due cd con tantissime bonus track: remix, versioni alternative, B-sides e demo di rarissima reperibilità.

Ultravox con Lament e U-Vox i quali chiudono l’opera di rimasterizzazione del catalogo di questo gruppo. In ognuno degli album è prevista l’aggiunta di un bonus disc comprendente demo version, remix e brani live.

– L’intero catalogo dei Beatles rimasterizzato per la prima volta in digitale. Un lavoro durato 4 anni presso gli Abbey Road Studios a Londra con l’utilizzo di tecnologia d’avanguardia unita ad attrezzature di studio di registrazione d’epoca. Il risultato di questo scrupoloso processo è il più alto livello di fedeltà che la musica dei Beatles abbia mai avuto dalla sua prima pubblicazione pur conservandone l’autenticità e l’integrità delle registrazioni originali.

Il progetto prevede la pubblicazione dell’edizione rimasterizzata in stereo della discografia dei Fab Four oltre alle collezioni Past Masters Vol. I e II, ora riunite in un unico titolo su doppio cd.

Nuovo packaging, nuovi booklet arricchiti da nuove dettagliate note storiche, appunti sulle registrazioni e foto oltre a meravigliosi mini documentari della durata di 2 minuti circa inseriti in ogni cd con filmati inediti, fotografie rare e conversazioni in studio fra i Beatles mai ascoltate prima d’ora.

Disponibili inoltre due nuovi box: il primo con la collezione completa dei cd dei Beatles, insieme ad un dvd che raccoglie tutti i mini documentari ed un secondo box creato appositamente per i collezionisti e che raduna tutte le registrazioni dei Beatles che furono mixate per l’originale pubblicazione in mono.

– I Genesis con il Live 1973-2007, un esclusivo box in edizione limitata contenente gli album live in versione cd + dvd e in cui sono contenuti cinque dei sei album dal vivo ufficiali prodotti dal gruppo, più una grande quantità di inediti tra cui il Live At The Rainbow 1973 spettacolo storico già documentato dai bootleg con nove brani suonati a Londra dopo l’uscita di Selling England By The Pound.

A ottobre, sempre per la EMI:

– attesi da diverso tempo dai fan di tutto il mondo finalmente ecco rimasterizzati tutti gli album dei Kraftwerk, pionieri della musica elettronica nonché di tutti quei generi che verranno originati dall’evoluzione della stessa, come la technopop, l’electro-clash, l’EBM ed i suoi derivati, nel corso degli anni.

– Infine, entro la fine del mese è prevista anche la pubblicazione dell’edizione speciale per il 40° anniversario di Space Oddity di David Bowie. Due cd in cui sono contenuti l’originale album rimasterizzato più alternate takes, demo e B-sides.