martedì, Gennaio 19, 2021
Home Musica Lucky Bastardz: una rock band che lascia il segno. Sempre.

Lucky Bastardz: una rock band che lascia il segno. Sempre.

[oblo_image id=”1″] ‘Double-Kick Engine Rock’n ‘Roll’ questo è il motto della rock band che conosceremo in questa occasione: loro sono i Lucky Bastardz, una formazione straripante di carica, decisamente scatenati in studio di registrazione, ma soprattutto in sede live.
Nascono nel 2008, dall’ idea del grintoso cantante Geppo e del bravissimo chitarrista Paco, e la line-up si completa con l’ arrivo del batterista Mark e del bassista Mr TNT.
La loro musica si ispira a grandi band hard, Heavy e Thrash Metal, quali Motorhead, Down, Black Label Society, Chrome Division e AC/DC, ma in pochissimo tempo i Lucky Bastardz, hanno raggiunto una propria identità musicale, e i loro pezzi sono un’ esplosione di Rock e bravura tecnica, con a capo una voce che si addice alla perfezione al loro stile.
In soli due anni hanno all’attivo due imperdibili album; il primo uscito nel 2009, intitolato ‘Hated For Who We Are’, prodotto dalla Swedmetal Recods, e il secondo nel 2010, ‘Bite Me Dude’, prodotto dalla Red Pony, due ottimi lavori, che, dalla prima all’ ultima canzone, travolgono l’ ascoltatore.
Vantano inoltre, di una fervida attività live, che conta ben 160 concerti, hanno calcato i palchi di tutto il nord e parte del centro Italia,e qualche data in Germania, facendo da support a band di un certo spessore come, Hardcore Superstar, Pino Scotto, Crucified Barbara, Innocent Rosie, Tom Angel Ripper, Crashdiet e la Strana Officina, e non solo all’ inizio di marzo hanno aperto il concerto in acustico di Bruce Kulich dei Kiss e John Corabi dei Motley Crue e il 10 luglio saranno gli open air festival al Metal Valley, dove suoneranno anche i Deicide, Belphegor, Strana Officina e Skanner.
Hanno prodotto un videoclip, che va tutt’ora in onda su Rock TV, e sono stati ospiti del programma di Pino Scotto, il quale li ha ampiamente elogiati e dove hanno rilasciato un’ intervista tutt’altro che banale spiegando il loro modo di intendere e vivere la musica.
[oblo_image id=”2″] Che dire una band, che merita attenzione, da ascoltare e da vedere, una band che dove passa lascia il segno, a dimostrarlo anche le numerose e ottime recensioni da parte di importanti riviste italiane.

Contatti:

Most Popular

Recent Comments