Lucia Rehab: passione rock al femminile

0
3

[oblo_image id=”1″] Eccentrica, irriverente, ostinatamente tenace nel perseguire la propria strada scandita a tempo di rock. Lucia Rehab ci racconta la propria avventura dando qualche prezioso suggerimento a chi volesse seguirne le orme musicali.

L’ essere donna nel mondo del Rock, vantaggi e svantaggi. Personalmente non ho mai risentito del fatto di essere donna, forse perché suono un genere che si presta poco a pregiudizi e limitazioni o forse perché ho incontrato solo persone molto intelligenti e capaci, che non si sono mai poste altri problemi che quello del suonare al meglio delle proprie possibilità. Per le stesse ragioni avere “tette e patatina” non mi ha mai procurato neanche particolari vantaggi, anche perché sono una donna particolare… molto volitiva, decisionista, vagamente virilista e persino con un accenno di pomo di Adamo…

Quali sono i messaggi che vuoi trasmettere tramite i tuoi testi e la vostra musica ?
Speriamo solo di farci capire e di avere la possibilità di raccontarci a chi davvero voglia starci a sentire… questo è il nostro obiettivo finale. Non pretendiamo di piacere a tutti, ma ci disturba il fatto che a volte qualcuno ci etichetti a priori senza azionare il cervello. E infatti quel qualcuno, nelle sue varie incarnazioni, è sempre regolarmente un idiota…

Quando sali sul palco in che modo ti senti totalmente te stessa? Mi sento totalmente me stessa già solo salendo sul palco. Sono un animale ontologicamente performativo. E la dimensione della musica, sia nel momento della composizione e arrangiamento che in quello della performance, esprime totalmente non solo ciò che sono ma anche ciò che mi rende viva 

Nella vita quanto ti ha aiutato la musica, e quanto e in che modo ti è stata d’ aiuto la tua musica ? La musica mi ha salvato la pelle, mi ha fatto smettere di fumare e di maltrattarmi, mi ha dato una disciplina e un futuro, mi ha obbligato a seguire un percorso invece che girare in fondo a una boccia come un pesce in agonia, mi ha dato senso mille volte, quando non ne avevo neanche mezzo…

Un messaggio che vuoi lanciare a chi vuole intraprendere una carriera musicale. Ascoltate tutti i consigli che vi verranno dati, seguite i migliori, sappiate riconoscere ed evitare i peggiori, non siate così presuntuosi da ritenere di non poter imparare dagli altri, ma non fatevi abbattere da chi vi dice che non ce la farete mai, perché nessuno è in grado di avere questa capacità di previsione e il mondo è pieno di frustrati che vorrebbero vedervi fallire. E fatevi crescere un bel po’ di pelo sullo stomaco, perché ne avrete bisogno.

Ci puoi anticipare tuoi eventuali nuovi progetti e collaborazioni future ? Alla fine del mese presenteremo al Rising Love di Roma il nostro nuovo album, “Beauty is over”. Sarà una serata in collaborazione con Amigdala e l’abbiamo voluta rendere non solo un semplice release party ma anche una serata antimofobia, tema in relazione al quale siamo sempre stati molto sensibili. A maggio saremo in tour europeo con i Pandora, gruppo belga con cui abbiamo già diverse volte diviso il palco. Suoneremo in Belgio, Germania, Francia e Svizzera. A settembre probabilmente torneremo negli Stati Uniti. E speriamo che questo album che tanto significa per noi vi piaccia. E che verrete a trovarci sui nostri spazi, in rete. E di beccarvi presto in giro, tutti quanti!

[oblo_image id=”2″] Contatti:

http://www.facebook.com/pages/Betty-Poison/135514172883?ref=ts http://it.myspace.com/bettypoison1