Le ultime “Ultime Cene” in mostra a Milano

0
8

[oblo_image id=”6″]Vent’anni. Tanto è passato dall’ormai lontano gennaio 1987, quando, nell’ex Refettorio delle Stelline, fu inaugurata la Galleria del Gruppo Credito Valtellinese per l’arte contemporanea.

La nuova sede espositiva nacque sotto una stella così generosa da regalarle il privilegio di un padrino d’eccezione: Andy Warhol, in uno dei suoi rarissimi passaggi in Italia. L’intuizione si accese nella mente pirotecnica di Alexandre Iolas, mercante d’arte e infallibile esteta, allora direttore artistico della Galleria: sfruttare la vicinanza, quasi la contiguità fisica (solo 360 metri di distanza), con il Cenacolo Vinciano per proporre un confronto tra un genio dell’arte contemporanea e uno dei più grandi geni di sempre. Il gioco divertì Warhol, che partecipò con una serie di grandi tele in cui rivisitò il tema de L’Ultima Cena in chiave Pop.

[oblo_image id=”4″]Non era la prima volta che l’artista americano si confrontava con il dipinto di da Vinci. Già tre anni prima, nel 1984, Iolas aveva suggerito a Warhol di creare un gruppo di lavoro per sviluppare il tema de L’Ultima Cena, ottenendo dall’artista ben un centinaio di variazioni attorno al capolavoro leonardesco. Un impegno straordinario, che sembra testimoniare un investimento personale quasi ossessivo in questa ricerca, confermato dalle rivelazioni sulla vita religiosa di Warhol divulgate dopo la sua morte, seguita di poco all’esposizione milanese. L’Ultima Cena fu, dunque, anche l’ultima prova dell’artista: curiosa ma triste coincidenza, che contribuì a rendere ancora più leggendaria quella mostra.

Da allora, nonostante le difficoltà, la Galleria del Gruppo Credito Valtellinese ha cercato di mantenere una programmazione in linea con la tematica indicata da Iolas. Anche l’odierna mostra-evento “Ultime Ultime Cene”, aperta fino al 16 febbraio 2008 per festeggiare i primi vent’anni di attività della sede espositiva di Corso Magenta 59, si inserisce nel solco della scelta originaria. Filippo Avalle, Novello Finotti, Damien Hirst, Dominique Laugé, Valeria Manzi, Hermann Nitsch, Martial Raysse, Antonio Recalcati, Daniel Spoerri e Velasco: ancora una volta, dieci artisti contemporanei rileggono Leonardo.

[oblo_image id=”5″]Curata da Philippe Daverio e Dominique Stella, la rassegna occupa non soltanto gli spazi della Galleria, ma anche l’antistante Chiostro delle Stelline, il Refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie – dove, proprio di fronte alla Cena vinciana, è riproposta l’interpretazione che ne fece Warhol nel 1987 – e la Piccola Sacrestia, aperta al pubblico per la prima volta per ospitare Hereux Rivages, la nuova opera di Raysse sulla simbologia del pane e del vino. 

I lavori esposti sono recenti, alcuni realizzati proprio per l’occasione: Spoerri evoca l’ultima cena di quattordici personaggi storici (tra gli altri, Cleopatra, Socrate, Goethe, Proust, Freud e Duchamp) attraverso un tavolo di marmo che ricorda una stele funeraria commemorativa dei loro ultimi istanti; Recalcati rappresenta, in cinque oli, il tavolo della Cena attorniato da quattro apostoli, mentre l’installazione di Laugé e Manzi, Voies d’hommes, ripercorre metaforicamente i cammini degli Apostoli con una spettacolare commistione di fotografia e pittura.

La mostra è accompagnata da una raccolta di cataloghi, uno per ogni artista presente, oltre a quelli di Warhol (1987), Nitsch (2000) e Hirst (2000).

ULTIME ULTIME CENE

16 novembre 2007 – 16 febbraio 2008

Sedi

Cenacolo Vinciano
Piazza Santa Maria delle Grazie 2, Milano

Galleria Gruppo Credito Valtellinese
Corso Magenta 59, Milano

Piccola Sacrestia presso il Convento santa Maria delle Grazie
Via Caradosso 1, Milano

Orari e ingressi

Cenacolo Vinciano
da martedì a domenica, 8.15 – 18.45
chiuso il lunedì – INGRESSO A PAGAMENTO (prenotazione obbligatoria)

Galleria Gruppo Credito Valtellinese
da martedì a domenica, 8.15 – 18.45
chiuso il lunedì – INGRESSO LIBERO

Piccola Sacrestia
da martedì a domenica, 8.15 . 12.00 / 15.30 – 18.45
chiuso il lunedì – INGESSO LIBERO

Informazioni

Cenacolo Vinciano
tel.: 02/89421146
sito internet: www.cenacolovinciano.it

Galleria Gruppo Credito Valtellinese e Piccola Sacrestia
tel.: 02/48008015
e-mail: galleriearte@creval.it
sito internet: www.creval.it