Pubblicato il: 2 Febbraio 2020

Le opere di Luigi Valadier alla Galleria Borghese di Roma

Luigi Valadier è stato uno fra i maggiori ebanisti, fonditori e orafi del Settecento in Italia. Per questo motivo la Galleria Borghese ha deciso di dedicargli un’importante mostra monografica, distribuendo alcuni dei suoi capolavori nelle sale del museo permanente.

La bottega dell’artista all’epoca era ubicata in Via del Babuino, dove del resto prima di lui lavorava già il padre Andrea, un argentiere francese trasferitosi nella Capitale attorno al 1720. Numerosi furono i lavori commissionatigli proprio dalla famiglia Borghese, come per esempio il rifacimento della cappella di proprietà nella chiesa di Santa Maria Maggiore, oppure di quella del SS. Sacramento in Laterano.

Apparati decorativi come l’Erma di Bacco e la coppia di tavoli dodecagonali sono la testimonianza di come Valadier riuscisse a far coesistere il rococò con le tendenze di stile ispirate all’antico.

Altri capolavori degni di essere citati poi sono le grandi lampade d’argento per il santuario di Santiago di Compostela, le sculture della cattedrale di Monreale, oppure il magnifico sostegno del cammeo di Augusto, realizzato su commissione di Pio VI per il Museo Sacro e Profano in Vaticano.

Ma le opere che destano maggior stupore e ammirazione sono senza dubbio i desert composti da diversi pezzi, ognuno dei quali finemente decorato, come quello che riproduce il Tempio di Iside a Pompei destinato a Maria Carolina d’Austria, oppure quello proveniente da San Pietroburgo commissionato dal Balì di Breteuil e poi venduto a Caterina II di Russia.

Non mancano infine disegni originali, alcuni fra l’altro fondamentali per capire le opere che purtroppo sono andate perse, come il lussuoso servizio in argento dorato destinato anch’esso ai Borghese, i cui pochi oggetti ritrovati sono stati riuniti proprio grazie a questo evento.

Per coloro che fossero interessati a approfondire tali argomenti, è disponibile il catalogo dell’esposizione Valadier. Splendore nella Roma del Settecento, a cura di Geraldine Leardi e pubblicato da Officina Libraria al costo di 48 euro.

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com