Ladurner sbarca a Torino per rinnovare ed innovare.

0
4

 Le grandi realta’industriali si fondono per stringere collaborazioni e sinergie con altriaffermati  Gruppi dello stesso settore presentisul territorio torinese:  questo il mottodegli ultimi tempi  che stacaratterizzando la trasformazione di una citta’ e di un territorio in continuaevoluzione. E’ davvero il caso del gruppo Ladurner,che ha incontrato presso l’Hotel  NHSanto Stefano, in collaborazione con il Politecnico di Torino, l’Universita’ diTrendo  e con il patrocinio della Citta’di Torino, le diverse categorie assimilabili alla prestigiosa aziendaaltoatesina.  Alla presenza di RobertoRonco, Assessore all’Ambiente della Provincia di Torino abbiamo assistito alleprestigiose lectio magistralise al cospetto dei Prof. Andreottola dell’Universita’di  Trento e del Prof. Genon delPolitecnico di Torino; unitamente agli apporti del Dott. De Marzi e dell’Ing.Klotz al cospetto di un’adeguata moderazione del Dott Gianapini. ,Ma cosarappresenta oggi Ladurner Ambiente, forse ancora sconosciuta nel nostroterritorio. Possiamo classificarla come  un’affermatarealtà industriale di Bolzano che da oltre vent´anni opera nel settore delletecnologie per l’ambiente a livello nazionale: depurazione acque, trattamentorifiuti, bonifiche, consulenze ambientali, energie rinnovabili. Ladurner ha organizzato un workshop nella città di Torino propriorivolgendosi agli operatori del settore ambientale e delle energie rinnovabili,quali i rappresentanti delle Pubbliche Amministrazioni e delle societàpubblico/private. Importanti risultati sono stati raggiunti finora, accordianche di un certo prestigio come: l’Energia dai rifiuti; accordo americano per Ladurner Ambiente. L’azienda altoatesina ha stipulato un accordo di sviluppo comune – Joint Development Agreement . con la Renewabe Power Development Europe, una Srl per lo sviluppo del waste to enery (energiada rifiuti).La valorizzazione del CDR nell’esperienza del Polo di Fusina: darifiuto a energia. Il 22 ottobre è stata inaugurata a Fusina la secondalinea di linea di produzione di CDR (combustibile derivato dai rifiuti urbani),realizzata, con un investimento di circa 20 milioni di euro. La grande politica societaria e’ che da sempre alla Ladurnersi considerano considerano i rifiuti, prima di un problema, una risorsa.E da sempre siamo al fianco di chi persegue un´attenta politica dipianificazione, di intervento e di gestione.  Il waste toenergy, la produzione di energia da rifiuti, rappresenta oggi il corebusiness di Ladurner, avendo riconosciuto molto presto l´enorme importanzadei rifiuti come risorsa di materia ed energia. È verso questa direzione che siconcentrano gran parte degli sforzi in termini di investimenti, di ricerca, dirisorse umane. Nell´area Rifiuti ed Energia diLadurner sappiamo progettare, realizzare, avviare e gestire impianti per iltrattamento e la trasformazione di rifiuti, dando una risposta concretaalle frazioni più problematiche, quelle non di filiera, da raccoltadifferenziata e da tal quale. Per la gestionedella frazione organica assicuriamo il massimo rendimento con lacombinazione tra tecnologia anaerobica, per la produzione di biogase la successiva generazione di energia elettrica e termica e la tecnologiaaerobica, il successivo trattamento del materiale mediante il processo dicompostaggio accelerato per la produzione di ammendanti per l´agricoltura. Digestione,Cogenerazione e Compostaggio combinati, quindi, sono la risposta completadi Ladurner al trattamento della frazione organica. Lo stesso procedimentoanaerobico viene applicato nella generazione di energia da biomasse agricole.Nelle soluzioni per la frazione residuale dei rifiutiLadurner è orientata anche al waste to energy. In particolare con latecnologia di bio-ossidazione per la produzione di combustibile di qualità darifiuti (Cdr-Q), di cui disponiamo della tecnologia più avanzata in Italia, conimpianti ormai collaudati e funzionanti da anni. Completa il cerchio dei rifiuti la termovalorizzazione,con tecnologie a letto fluido per la combustione del Cdr ed a griglia, per lacombustione dei rifiuti. Queste soluzionifanno di Ladurner lo specialista nelle tecnologie per la valorizzazione deirifiuti.  L´attività industriale hadato negli anni un impulso positivo e determinante per lo sviluppo economico ecivile dell´umanità, ma molto spesso ha lasciato dietro di sé pesanti ereditàin termini ambientali nelle aree dismesse. Al recuperoed al ripristino di queste si concentra in modo particolare l´attivitàBonifiche di Ladurner, specializzata in tutte le operazioni di bonifica emessa in sicurezza di siti contaminati dall´attività industriale o da eventiaccidentali e di discariche. Anche in questo caso la filosofia Ladurner trovaapplicazione nella capacità di essere presente in tutte le fasi importanti diintervento, in modo specialistico, tralasciando quelle attività che nonconferiscono alcun valore aggiunto agli interventi. Ecco, quindi, cheintercettiamo i passaggi chiave della bonifica, con i piani dicaratterizzazione che, attraverso una precisa raccolta dei dati storici,indagini geologiche, campionamenti ed accurate indagini chimiche portanoall´elaborazione dell´analisi del rischio e quindi alla progettazionedell´intervento. Ma alla Ladurner non cilimitiamo a stabilire cosa è successo e cosa c`è da fare, interveniamo anchenel come fare, grazie all´esperienza acquisita in anni di lavoro nellesituazioni più problematiche ed alla continua formazione delle nostre risorseumane, quindi al know-how, un vero valore aggiunto.  L’azienda garantisceanche il successivo intervento di bonifica con trattamento dei terrenion-site, attraverso le più appropriate tecnologie specifiche e off-site con asportazione del terreno inquinato ed il corretto recupero o smaltimentopresso impianti specializzati in Italia e soprattutto all´estero in caso diterreni particolarmente problematici e pericolosi. Lo specifico laboratorio interno di analisi chimichedi cui siamo dotati, molto attrezzato, è un supporto fondamentale e strategicoin tutte le fasi di intervento, dalle indagini alle diverse fasi di bonifica,fino al corretto avvio al recupero o smaltimento. L´elemento Acqua, ancor primache i rifiuti, ha costituito per Ladurner il problema a cui dare una risposta,fin dai primi anni novanta, con la progettazione e costruzione di depuratorie la fornitura di macchine per il trattamento di acque civili ed industriali,contribuendo in maniera determinante allo sviluppo ed alla soluzione nel campodella depurazione delle acque reflue. Da quelleimportanti esperienze sono maturati obiettivi ancora più ambiziosi che trovanotutt’oggi conferma nella politica aziendale di Ladurner: ricercare lemigliori tecnologie ambientali specifiche per il trattamento delle acque reflueda introdurre e distribuire, in modo da consolidare la posizione di specialistariconosciuto del settore trattamento acque reflue in Italia. Proponiamo almercato una visione ancora una volta innovativa introducendo soluzioni alladepurazione delle acque reflue che creino opportunità di valorizzazione diquello che fino ad ora era considerato un problema, dedicandoci in modoparticolare alle soluzioni specialistiche ad alto valore aggiunto con laricerca ed introduzione sul mercato di macchine e processi ad elevatatecnologia che vadano incontro alle politiche di protezione ambientalimondiali; la valorizzazione energetica del refluo, il risparmio energeticonel trattamento dei liquami, l’eliminazione definitiva dei residui delladepurazione trasformando quindi in ricavo quello che prima era un purocosto per l’azienda o la comunità! Anche inquesto settore la dinamicità e la flessibilità, unite ad una conoscenzaspecifica del settore, consentono a Ladurner di risolvere, con la massimasoddisfazione del cliente, le situazioni più difficili, valutando le realiesigenze, proponendo le tecnologie più adeguate e convenienti, curando ilmontaggio completo, assicurando la necessaria assistenza tecnica. La nostraofferta di trattamento e depurazione acque si concentra su macchine e processiprogettati e costruiti per garantire un giusto equilibrio tra costi e benefici,puntando quindi alle massime prestazioni possibili ottimizzandone la gestioneed i costi di esercizio.