martedì, Gennaio 19, 2021
Home Spettacolo L'addio al nubilato concepito da Francesco Apolloni

L’addio al nubilato concepito da Francesco Apolloni

[oblo_image id=”2″]Cinque donne che si ritrovano a una festa alla vigilia delle nozze di una loro amica. In apparenza, la trama della commedia teatrale Addio al nubilato (allestita recentemente con successo al Teatro De’ Servi di Roma) sembrerebbe un po’ banale. In realtà, nel corso del suo svolgimento, la vicenda svela diversi colpi di scena sia di carattere puramente comico che più riflessivi. Sebbene le conversazioni che animano questa serata fra conoscenti siano incentrate soprattutto sull’amicizia, l’amore, il sesso e il rapporto conflittuale con gli uomini, non mancano appunto momenti di discussioni più seri, come la morte del padre della salutista Carla (Elena Arvigo) e l’aborto a cui si è dovuta sottoporre in passato la spumeggiante e sexy Eleonora (Emy Bergamo). A rappresentare le sempre più numerose relazioni omosessuali nella nostra società, poi, ci pensa la coppia formata dalla pittrice Linda (Denny Mendez) e dalla giovane e decisamente mascolina Cristiana (Brenda Lodigiani) che, a un certo punto, inframmezza il susseguirsi della storia sul palco cantando un celebre brano. Un altro ruolo molto brioso è quello di Vanessa, ex attrice e madre separata interpretata da Michela Andreozzi. Ogni componente del gruppo, in poche parole, sta ad indicare una precisa tipologia di donna dei nostri tempi. Dulcis in fundo, come ogni festa di addio al nubilato che si rispetti, arriverà pure lo spogliarellista, la cui presenza però verrà solo raccontata dalle nostre eroine, stimolando così l’immaginazione del pubblico. Stesso discorso vale per la futura sposa attesa all’incontro fra amiche, la cui voce si sentirà solo nel finale attraverso l’espediente di una finta telefonata.

Stavolta quindi il regista Francesco Apolloni ha voluto puntare su un cast completamente al femminile, coadiuvato da una scenografia molto accurata firmata da Emita Frigato e rappresentante una camera di un albergo di lusso.

Anche se alcune battute della sceneggiatura sono un po’ scontate, chi vedrà la performance dal vivo avrà di che ridere e divertirsi. Gli amanti del teatro comico, insomma, sono avvisati.

Per maggiori informazioni sulle prossime date dello spettacolo, contattare la Sala Umberto Produzioni (produzioni@salaumberto.com).

 

 

Most Popular

Recent Comments