La commedia napoletana in scena a Lecce.

0
9

Figlio dell’indimenticabile Peppino, Luigi ha senza dubbio ereditato la verve e l’ingegnoso talento dei De Filippo.

Quella che l’attore e regista porterà a Lecce, è una commedia che vide per la prima volta il palcoscenico nel 1933,interpretata da Peppino e Titina De Filippo ed in quegli anni recava la semplicità, l’impronta popolare e l’ironia che resero immortale il teatro di cotale famiglia. “Quarant’anni, ma non li dimostra” vede come protagonista un tal Don Pasquale che,r imasto vedovo, con quattro figliole cui badare, si deve impegnare non poco a cercare marito alle creature, in particolare alla maggiore, ormai quarant’enne; è proprio quella di Sisella, zitella ormai quasi senza speranza, la figura centrale della rappresentazione. Questa donna di virtù quasi ultraterrena, talmente dedita alla famiglia da non riuscire a trovare marito, suscita nel padre un amore tanto grande da spingerlo a tribolare per trovarle un degno compagno.

Questa nuova edizione della commedia di Luigi De Filippo, è fortemente rispettosa dei parametri di peppiniana memoria, poichè reca in essa quelle caratteristiche di una comicità intelligente e non scontata, che non fanno dimenticare le sue importanti origini.

Il capoluogo salentino sarà fiero di ospitare lo spettacolo in uno dei suoi più belli e antichi teatri, il Paisiello, suggestiva cornice che renderà il giusto omaggio all’importante rappresentazione.