Il Real Orto Botanico inaugura “Brividi d’Estate”

0
5

[oblo_image id=”1″]Da mercoledì 1 luglio 2009 alle ore 21.00, con un’originale festa inaugurale (con ingresso libero fino ad esaurimento posti), l’affascinante cornice del Real Orto Botanico di Napoli torna ad essere il ‘palcoscenico’ naturale per la rassegna Brividi d’Estate 2009, un’idea di Annamaria Russo e Ciro Sabatino, sostenuta dalla sensibilità e dalla collaborazione dell’Università Federico II di Napoli, che gestisce il parco, e dal patrocinio morale di Regione Campania e Comune di Napoli.

Per un mese intero, fino a martedì 28 luglio, Il Pozzo e il Pendolo Teatro di Napoli si “sposta” nel parco più bello di Napoli per una rassegna che, giunta alla sua nona edizione, regalerà brividi, fascino e grandi emozioni, con una programmazione più ricca e una sezione interamente dedicata ai giochi gialli.

La novità di Brividi d’Estate 2009 è caratterizzata da un’originale serata inaugurale all’insegna di musica e parole, per brindare all’inizio della rassegna e battezzare, con i compagni di viaggio di ieri e di oggi, l’ultima creatura de il Pozzo e il Pendolo: il periodico online Gialli.it.

Ancora un tassello si aggiunge al variegato mosaico di attività ed iniziative dello spazio eventi di piazza San Domenico Maggiore a Napoli, che da anni si impegna a far convergere cronaca e letteratura, giochi e misteri, racconti e musica nel magico cerchio del teatro. Infatti, alle ore 23.00 di mercoledì 1 luglio, sarà dato lo start per lanciare in rete il nuovo magazine. E poi, ancora, musica, parole, vino e gli attori, che racconteranno i più bei “delitti di carta” della letteratura mondiale.

[oblo_image id=”2″]Gialli e jazz festeggeranno l’ultimo ‘nato’ in casa il Pozzo e il Pendolo, unitamente alla voglia di stare insieme e condividere questa nuova avventura, al Real Orto Botanico di Napoli.

Ogni spettacolo programmato nella rassegna è stato pensato per offrire al pubblico una serata davvero unica, coniugando le suggestioni del teatro-letteratura in uno dei parchi più belli di Napoli, con una serie di piccole attenzioni, gastronomiche e musicali, capaci di coinvolgere il pubblico.

La programmazione prevede sei spettacoli in ‘scena’, e, per alcuni di essi, sono previste più repliche. Alcuni allestimenti, infatti, ruoteranno nel corso del mese, per offrire la possibilità di scegliere e poter vedere, nella stessa settimana, più spettacoli.

Tra i titoli in cartellone della nona edizione di Brividi d’Estate due novità assolute: un allestimento da Gabriel Garcia Marquez ed uno spettacolo, sul segreto di Agatha Christie, da un testo di Bristow e Marning, ed otto nuovi appuntamenti con I delitti della luna piena.

Ad inaugurare la programmazione, giovedì 2 luglio (in replica fino al 5 luglio e poi dal 13 al 15 luglio), sarà la prima novità della rassegna, L’ospite misterioso, il segreto di Agatha Christie dal testo di Bristow e Marning, con Fabiana Diana, Francesco Moraca, Marco Palumbo, Simone Spirito. L’adattamento è a cura di Annamaria Russo e Ciro Sabatino, la regia di Giampiero Mirra.

Si dice che il romanzo L’Ospite Invisibile abbia ispirato uno dei più famosi racconti della Christie, Dieci Piccoli Indiani. Gli autori, sono stati, infatti, i primi a concepire una storia che vede, otto esponenti della New Orleans che conta, imprigionati per una lunghissima notte in un attico di un grattacielo di centro città, bloccati da porte elettrificate e congegni esplosivi, e costretti, loro malgrado, a giocare una partita impossibile: quella contro la morte.

Da lunedì 6 luglio (repliche fino al 10 luglio) va in scena Il segreto di Luigi Tenco – la strana morte, poi il mistero, con Marcello Magri, Marianita Carfora, Lisa Falzarano, accompagnati da Giacinto Piracci (chitarra). Fabrizio Balsamo (voce). L’allestimento è scritto e diretto da Annamaria Russo e Ciro Sabatino, con la consulenza tecnica (relativa al giallo e alla successiva inchiesta) di Antonio Scattero.

Il mistero di Luigi Tenco comincia là, dove finisce il mistero della sua morte. Un gesto estremo che ha funzionato, per oltre quarant’anni, da cassa di risonanza per i sussurri e le grida che volevano dare alla sua morte una spiegazione meno agghiacciante di quella ufficiale.

La programmazione continua, sabato 11 luglio (in replica il giorno 12), con L’amico ritrovato da Fred Uhlman, con Paolo Cresta e Giacinto Piracci (chitarra), per la regia di Annamaria Russo e Ciro Sabatino. Hans e Konradin, due ragazzi sedicenni, frequentano la stessa scuola esclusiva. L’uno è figlio di un medico ebreo, l’altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un’amicizia del cuore, un’intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. Questo accade in Germania, nel 1933.

La seconda novità della rassegna, in scena da giovedì 16 luglio (repliche fino al 19 e poi dal 23 al 26 luglio), sarà Cronaca di una morte annunciata, dal capolavoro di Gabriel Garcia Marquez, con Paolo Cresta, Nico Ciliberti, Antonello Cossia, Rosalba Di Girolamo, nell’adattamento e la regia di Annamaria Russo e Ciro Sabatino. La scrittura caleidoscopica di Marquèz, le suggestioni calde, speziate, feroci e sensuali di un Sudamerica immaginifico, una storia in bilico tra la cronaca giornalistica ed il racconto surreale: Cronaca di una morte annunciata è tutto questo e molto di più.

Da lunedì 20 luglio (repliche fino al 22) andrà in scena L’ultima notte del Principe di Sansevero, scritto e diretto da Annamaria Russo e Ciro Sabatino, con Giampiero Mirra, Marco Palumbo e Raffaele Parisi. E’ la notte del 22 marzo 1771. La notte in cui il più grande studioso, filosofo e alchimista di Napoli morrà. Raimondo de Sangro, il Principe di Sansevero, è chino sul suo tavolo da lavoro, ingombro. Alle sue spalle, un’ombra. Il profilo di Giuseppe Sanmartino, l’uomo che scolpì il Cristo Velato. E’ la notte delle rivelazioni, dei segreti.

L’ultimo spettacolo della rassegna, programmato per lunedì 27 luglio (in replica il giorno 28), sarà Animali come noi, con Paolo Cresta e Carlo Lomanto. Un viaggio esilarante ma anche poetico nel mondo “bestiale”. Uno spettacolo per ridere, riflettere, emozionarsi e scoprire incredibili sonorità vocali.

Anche questa edizione di Brividi d’Estate proporrà I delitti della luna piena. Otto appuntamenti, programmati per il 4, 5, 11, 12, 18, 19 e 25 e 26 luglio, in cui sarà possibile misurarsi con un feroce criminale, calarsi in una storia dai contorni foschi, essere protagonisti di una vicenda da indiziati o da investigatori. Tutto nel tempo di una serata, all’insegna di raffinate degustazioni di vino. Calici di luna piena, le suggestioni di un antico parco, tenebrose presenze, delitti imprevisti, un solo assassino, per un’esperienza avvolgente. Gli appuntamenti con I delitti della luna piena sono previsti, ogni venerdì e sabato, contemporaneamente agli spettacoli della rassegna.

Gli spettacoli saranno in scena dal lunedì alla domenica alle ore 21.00
Il prezzo d’ingresso è di euro 12 (dal lunedì al giovedì), euro 16 (dal venerdì alla domenica)

I delitti della luna piena avranno un costo di euro 25, inizio ore 21.00
Info e prenotazioni al numero 0815422088, mob 3401076521
email info@ilpozzoeilpendolo.it internet www.ilpozzoeilpendolo.it