Il Pozzo e il Pendolo di Napoli al Castello dei Principi Capano

0
3

[oblo_image id=”1″]A distanza di un anno dalla sua ristrutturazione, il Castello dei Principi di Capano di Pollica (Salerno) diventerà, a partire dal 9 luglio 2010 (per la durata di due mesi), un’originale ed inedita cittadella creativa, ad opera de Il Pozzo e il Pendolo di Napoli, cui l’incantevole struttura è stata affidata dall’Amministrazione Comunale di Pollica (Salerno). Un sodalizio forte e duraturo lega il virtuoso comune cilentano e la compagine partenopea, che da cinque anni ‘anima’, nel mese di agosto, il Borgo di Galdo con la rassegna di teatro e letteratura Scene d’Estate, un appuntamento estivo molto atteso da cilentani e turisti, ormai consolidato nel tempo.

Il Castello dei Principi Capano, elegante residenza principesca dotata di possente torre a pianta quadrata, è simbolo d’identità e di storia culturale del luogo. Da posizione elevata domina la piazza, le residenze gentilizie, la chiesa. La sua costruzione risale al 1200 e l’attuale sistemazione architettonica è frutto del restauro effettuato nel 1610 per volere di Vincenzo Capano, XV principe di Pollica.

Suggestivi sono gli ambienti di servizio del Castello (l'”ugliaro”, il frantoio, i posti di guardia e le stalle), intatti nella loro semplicità.

Dal 1997 il Castello è di proprietà del Comune di Pollica che, con l’obiettivo di renderlo vetrina permanente dei prodotti tipici locali della dieta mediterranea e luogo di soggiorno per turisti, l’ha riportato al suo antico splendore, con attenti lavori di ristrutturazione.

Il progetto di Annamaria Russo e Ciro Sabatino, deus ex machina de Il Pozzo e il Pendolo di Napoli, nasce con l’intento di trasformare il Castello in una cittadella della creazione e della formazione. Il programma delle attività nel Castello Capano è stato suddiviso in sezioni che puntano a valorizzare la connotazione storica della location e, al tempo stesso, recuperare le suggestioni di un “maniero”.

L’inaugurazione delle attività, programmata per venerdì 9 luglio, è con il primo dei quattro Weekend con Delitto (gli altri tre weekend avranno inizio il 16, il 23 e il 30 luglio), tre giorni in una delle magioni più belle della Campania, per un massimo di diciotto persone, all’insegna delle suggestioni e delle emozioni forti. E poi il mare, le notti nei borghi, la buona tavola, la vita “lenta”, la musica, i misteri. In un borgo antico, dove il tempo sembra essersi fermato, a pochi chilometri dal mare più pulito d’Italia, si dipanerà una storia da pelle d’oca. Un cuoco delizierà il palato e inquieterà le notti, mentre strani personaggi regaleranno un overdose di adrenalina.

Divertimento, suggestioni esclusive, la sfida e le emozioni: ecco la ricetta, più o meno completa, dei Weekend con Delitto che il Pozzo e il Pendolo proporrà per tutto il mese di luglio al Castello dei Principi Capano.

Il progetto de il Pozzo e il Pendolo avrà un programma di lavoro composto di ben undici sezioni attive, che andranno a tesaurizzare ed animare l’intera superficie del Castello, coinvolgendo, talvolta anche le aree circostanti le molteplici frazioni del comune di Pollica.

I menestrelli, rassegna di musica e letteratura, creerà un percorso in cui le note e le parole condurranno alla scoperta di territori e di suggestioni inesplorate.

La sezione I cantastorie, rassegna di spettacoli itineranti, consentirà di visitare il Castello in modo diverso , seguendo il percorso dei misteri e delle storie cilentane.

Poi ci sarà Il convivio, un calendario di corsi di cucina, gare gastronomiche, stage tenuti da esperti ma anche, e soprattutto, dalle donne cilentane, per scoprire i segreti e le delizie che i prodotti e le ricette locali possono riservare.

La sezione La giostra proporrà dibattiti- spettacolo tra registi, autori, attori, scrittori e musicisti, incentrati su libri, film e testi teatrali che il territorio cilentano, la sua cultura e le sue suggestioni hanno seminato in opere di respiro mondiale.

La gran Corte tratterà Processi storici e inchieste sulle grandi figure del passato e avvenimenti legati al territorio.

Ne I duelli, nomi illustri, legati al territorio per origine o per affezione, si sfideranno tra loro sul “campo” della letteratura, del teatro, della cinematografia e della musica.

Le congiure offriranno serate di giochi spettacolo, dalle classiche Cene con delitto ai nuovi format targati Il Pozzo e il Pendolo, come Criminal mind (la realizzazione del delitto perfetto) e The Game (gioco spettacolo che si estenderà dal castello a frazioni del comune di Pollica).

I Guitti proporrà una rassegna di spettacoli teatrali, incentrati sulla tradizione del teatro di Corte.

La sezione I precettori, che prenderà il via contemporaneamente ai Weekend con Delitto, sarà strutturata su laboratori e stage di teatro, scrittura creativa, giornalismo, corsi di specializzazione per addetti stampa e tecnici, che possano formare le risorse locali. L’intento è di costruire un percorso che crei competenze specifiche da far confluire nel “progetto Castello” e formare promotori di nuovi spazi progettuali e di crescita del territorio.

All’ombra di Mecenate prevederà presentazione di libri e realizzazioni di mostre, che renderanno vivo il Castello, in diverse fasce orarie.

A chiudere La lanterna magica, una rassegna di cortometraggi cinematografici legati al territorio, alle suggestioni, alla cultura e alle tradizioni locali. Sarà programmato un calendario di proiezioni prima della serata finale, in cui il vincitore sarà premiato da un’illustre giuria.

Per sviluppare, in maniera coerente, tutte le sezioni, sarà associato, a ogni iniziativa, un percorso enogastronomico, ispirato ai principi della dieta mediterranea. E’ prevista, infatti, la collaborazione con risorse locali e partner qualificati, al fine di garantire sempre la presenza del “cibo”, inteso come espressione di una matrice antropologica e culturale che valorizzi il territorio.

“La nostra esperienza nel comune di Pollica – chiosano i due ideatori – ci ha dimostrato, con risultati lusinghieri e con “numeri” dapprima inimmaginabili, che per dinamizzare le potenzialità di questi territori, la strategia vincente è riuscire a far convivere la cultura con l’intrattenimento e con il concetto dell’accoglienza. Il nostro intento è di trasformare il Castello in una vera e propria cittadella, offrire competenze e specializzazioni alle risorse locali, Cercheremo di far nascere uno spazio di confronto, capace di far emergere il “valore aggiunto” di una cultura territoriale che non si chiuda nel campanilismo, ma diventi motivo di crescita e di scambio di competenze”.

Il Pozzo e il Pendolo di Napoli a Castello dei Principi Capano
Pollica, Salerno, dal 9 luglio al 31 agosto 2010
Info costi e prenotazioni ai numeri 0815422088, 3393580013
email info@ilpozzoeilpendolo.it internet www.ilpozzoeilpendolo.it