martedì, Gennaio 19, 2021
Home Cultura Arte Il Pop Surrealism rivisitato da Antonella Caraceni

Il Pop Surrealism rivisitato da Antonella Caraceni

[oblo_image id=”1″] AntonellaCaraceni è una pittrice romana con un passato da scenografa e costumista per ilcinema, la pubblicità e la televisione. Avendo da sempre coltivato la passioneper il disegno, a un certo punto della sua carriera decide di dedicarsiesclusivamente alla pittura ad olio. Sin dall’inizio i suoi quadri sono statiispirati dal Pop Surrealism, corrente artistica aperta alle sperimentazioni ealle contaminazioni fra vari generi culturali.

Ma le 22 opereesposte di recente allo spazio Mondo Bizzarro Gallery presentano senza dubbioulteriori ed interessanti caratteristiche: dall’immaginario nord-europeo, peresempio, viene ripreso il tema del ghiaccio, il quale talvolta rende onirica eirreale l’atmosfera che si percepisce nei dipinti. Rispetto ai suoi primilavori con pose più studiate e soggetti più ricercati, insomma, con la serieIced Dream Caraceni trasporta le sue malinconiche presenze femminili inpaesaggi sempre vuoti ma non più grigi e omogenei come i precedenti. Il temadella solitudine, però, continua ad affiorare molto chiaramente visto che talifigure stilizzate appaiono come isolate dall’ambiente che le circonda, incompagnia al massimo di qualche animale (es. l’uccello di Gibber Italicus, ilcane carlino di Charline, l’anatra in Lady With a Platypus, e i gatti diAinikki e Kyllikki).

Analizzandolenel profondo, tutte le tele di Caraceni in realtà hanno una doppia facciaperché pervase da aspetti incongruenti e opposti. In Ainikki e Kyllikki (ilquadro più grande fra quelli della serie Iced Dream), per esempio, le dueragazze ritratte hanno tratti somatici simili, ma rappresentano due modi diessere diversi: la prima appare composta e con un’espressione schiva, mentre laseconda sembra più smaliziata e libertina, considerati anche gli abiti piùsuccinti.

D’altra partenon manca neppure il tema della morte, simboleggiata dal teschio che prende ilposto in ogni dipinto di un determinato oggetto: in Anne si staglia nel cielosotto forma di palloncino, mentre in Candeletta è raffigurato su un guantodella giovane ritratta.

Poiché ricchedi tutti questi elementi, le opere di Antonella Caraceni possono fornire quindichiavi di letture differenti a seconda dell’interpretazione che ognuno di noicreda sia più consono fare.

 

 

 

 

Most Popular

Recent Comments