Il calcio è peggiorato. Ed il Times trova i colpevoli

0
5

[oblo_image id=”1″] 50 motivi, ma potevano essere 500. Il Times non fa sconti e punta l’indice su tutti coloro che hanno peggiorato il calcio eliminandone la più genuina dimensione sportiva. Un articolo che fa sorridere nel più tipico sense of humor britannico ma che invita anche a riflettere sui difetti del mondo del pallone. L’eccessivo attaccamento al denaro, l’ipocrisia e il desiderio di spettacolarizzare sono i fili conduttori dell’inchiesta. Ne emerge un quadro desolante dove l’unica vera vittima è il tifoso: deve confrontarsi con astrusità economiche come plus valenze, takeover e salary cap. Poi, però, non ha neanche il diritto di poter ammirare i propri beniamini: magari compra un biglietto salato e poi si ritrova davanti ragazzini sconosciuti mandati in campo in nome del turnover selvaggio. I primi a finire dietro alla lavagna sono i calciatori. Schiavi del denaro – come Kakà che per mostrare il proprio attaccamento al Milan ha bisogno di 190.000 £ a settimana – o ignoranti con velleità letterarie come Rooney (“ha scritto già due libri. Uno in più di quanti ne abbia letti“). Ma non si salvano neanche gli allenatori che si divertono a far passare come difficile un gioco semplice. A cosa servono area tecnica, schemi sempre più astratti e statistiche su ogni starnuto dei giocatori quando l’unico dato che conta è il risultato? Non va meglio alle televisioni tacciate di essere pressochè onnipotenti: stravolgono calendario, orario di inizio delle partite e programmi dei tifosi. E le società? Colpevoli di sperperare patrimoni ed incapaci di conservare quelle sane tradizioni che avevano accresciuto il fascino del gioco. Numeri di maglia in american style (“una volta almeno si era sicuri che il numero uno fosse il portiere e il dieci spettasse al più bravo”), stadi rinominati con il nome dello sponsor e orpelli fastidiosi come la musichetta che segue ogni gol. Ecco la classifica delle prime venti:

  1. Televisioni
  2. Premier League
  3. Champions League
  4. Nomi dei nuovi stadi
  5. Il turnover
  6. Telefonate nelle trasmissioni telefoniche
  7. Wembley
  8. Takeover
  9. FA Cup
  10. Musichetta che segue i gol
  11. Orari di inizio delle partite
  12. Manchester City
  13. Infortuni in serie
  14. Superprocuratori
  15. Tatuaggi dei giocatori
  16. Forum su internet
  17. Brasile (gioca dappertutto tranne che in Brasile)
  18. Opinionisti
  19. ITV Digitale
  20. Siti delle squadre di club

Questo l’articolo del Times: http://www.timesonline.co.uk/tol/sport/football/premier_league/article5589815.ece

Prova a dire la tua sui mali del calcio nel forum di Oblò…