domenica, Gennaio 17, 2021
Home Nessuna categoria Gli ultimi giorni di Pantani: una verità scomoda

Gli ultimi giorni di Pantani: una verità scomoda

[oblo_image id=”1″] Straziante ma distaccato. Così è il libro di Philippe Brunel sulla tragica fine di Marco Pantani. Regala una stilettata in ogni pagina, in ogni riga evidenzia la solitudine di un campione osannato prima e abbandonato quando non vi erano più trionfi da festeggiare. Ma soprattutto è un libro condotto con l’attenzione e la pignoleria delle classiche inchieste giornalistiche. Orari, date, nomi sempre visibili alla ricerca di una verità ancora non del tutto emersa.

Brunel pone interrogativi inquietanti sottolineando tutte le contraddizioni e le omissioni della versione ufficiale. Quella di Pantani, infatti, è stata una tragedia annunciata. Dal maledetto 5 Giugno 1999 quando venne fermato ad un passo dal secondo successo consecutivo al Giro d’Italia per il livello di ematocrito superiore alla media, il Pirata aveva infatti iniziato la sua lenta agonia. Momenti di depressione acuiti dai problemi con la droga erano noti a tutti.

Così la notizia del ritrovamento del corpo senza vita del fuoriclasse romagnolo in un residence di Rimini il giorno di San Valentino del 2004 era stata sconvolgente ma non sorprendente. Overdose: questo il responso immediato. Ma Brunel che ha conosciuto personalmente Pantani, ha indagato su tutti i dettagli della vicenda facendo notare come non tutti i tasselli del mosaico abbiano trovato il loro posto.

Il giornalista francese lancia una serie di domande senza risposta. Come mai è stata esclusa la presenza di altre persone nella stanza? Perché il medico che eseguì l’autopsia prelevò il cuore del Pirata per paura che fosse trafugato? Come si spiega che non vi fossero lesioni od ematomi sul corpo di Pantani nonostante la camera fosse completamente a soqquadro? Interrogativi insoluti ma circostanziati che reclamano soltanto la verità.

Una ricerca dolorosa che ripercorre il crepuscolo di un campione straordinario e tormentato. Uno sforzo irrinunciabile per rendere giustizia non soltanto all’inimitabile ciclista capace di imprese leggendarie, ma soprattutto all’uomo Pantani che ora ci manca terribilmente.

Brunel Philippe
Gli ultimi giorni di Marco Pantani
Editore: Rizzoli

Most Popular

Recent Comments