domenica, Gennaio 17, 2021
Home Musica FuturFestival: la musica elettronica scalda Torino

FuturFestival: la musica elettronica scalda Torino

Dagli autori di Movement Torino Music Festival torna FuturFestival, il format di musica elettronica che scalda le notti torinesi più fredde dell’anno! Nato in occasione del Capodanno 2009 all’Oval Lingotto di Torino, FuturFestival rinnova quest’anno l’appuntamento con il dancefloor per celebrare Torino Capitale Europea dei Giovani 2010.

Martedì 7 dicembre al Supermarket di viale di Madonna di Campagna 1, FuturFestival presenta il nuovo progetto live del duo The Bloody Beetroots chiamato The Bloody Beetroots DeathCrew 77, che unisce il banco elettronico alla performance live. Basso, chitarra e la batteria del terzo membro del gruppo Edward Grinch si uniranno ai sintetizzatori e alla drum machine dei dj, incrementando ancora di più la forza dirompente della loro musica.

[oblo_image id=”3″]The Bloody Beetroots sono Sir Bob Cornelius Rifo e Tommy Tea, dj e produttori italiani che stanno riscuotendo sempre più successo in tutto il mondo con la loro miscela esplosiva di electropunk. Sir Bob e Tommy Tea sono due personaggi impossibili da dimenticare anche per il loro travestimento on stage: i due si esibiscono infatti con la maschera di Venom, il cattivo di Spiderman, e non mostrano quasi mai il volto in pubblico. Lo stile post punk scelto per comunicare la loro immagine li rende esterni a qualsiasi categoria musicale e li lega al mondo immaginario dei fumetti incrementando il mistero intorno a loro.

Nati nel 2007 a Bassano del Grappa, in tre anni sono diventati vere e proprie rockstar, scomponendo, sezionando e riassemblando in modo nuovo i brani editi da altri performer e creando un mondo parallelo alla musica elettronica, pop e rock, in cui la tecnica del remix regna sovrana. La carriera folgorante del duo inizia nel 2007, anno in cui firmano per l’etichetta statiunitense Dim Mak Records sotto l’egida di Steve Aoki e pubblicano i primi due singoli di successo, un remix di Maniac, dalla colonna sonora del film Flashdance e di Miscommunication di Timbaland, sotto il titolo di Dimmakammunication. La loro musica comincia a fare breccia soprattutto nei giovani con alcune tracce inserite nella serie televisiva CSI: Scena del crimine e dei videogiochi FIFA, Need for Speed: ProStreet e NBA live 09. Nel 2008 escono i due Ep Rombo e Cornelius, mentre nel 2009 vedono la luce WARP e Romborama, che riscuotono un incredibile successo mondiale.

Con il nuovo progetto The Bloody Beetroots DeathCrew 77 si sono già esibiti in alcune date all’estero e in Italia, vantando collaborazioni interessanti come quella con Livio Magnini dei Bluvertigo, invitato a fare da sound engineer ad alcuni loro concerti.

[oblo_image id=”2″]Dall’iperbole del remix si passerà poi all’esplorazione ritmica di Stacey Pullen, uno dei produttori e dj di Detroit che ha fatto la storia della musica elettronica mondiale. Innovatore della seconda ondata di produzione techno che ha influenzato la musica elettronica in tutto il mondo, la sua carriera ha inizio nei primi anni ’90 con la collaborazione di Derrick May, Juan Atkins e Kevin Saunderson, a tutt’oggi vere icone della musica elettronica nata a Detroit. Stacey Pullen inizia a proporsi usando molti alias, come Bango, Kosmik Messenger, X-Stacy e Silent Phase, creando pezzi propri ed esibendosi in Europa e America insieme a Derrick May che durante gli anni ’90 si trasferisce ad Amsterdam invitandolo a seguirlo. Da allora Pullen cura e mixa progetti solisti e di altri autori e mantiene in vita il culto della techno in tutto il mondo.

Ad aprire la serata sarà Lorenzo Gianeri, aka Lollino, dj che suona techno house intrisa di pura electro. Originario di Torino e conosciuto nell’ambiente clubbing per la sua partecipazione a serate storiche come The Plug e Krakatoa, oltre che per la sua residenza nella main room del Centralino Club, negli ultimi anni emerge per stile e tecnica in one night itineranti su tutto il territorio nazionale conquistando sempre maggiori riconoscimenti.

[oblo_image id=”1″]La serata finirà poi in compagnia dei Rudemates, neo nato progetto del dj torinese Luca Pussycat e del duo The Original Fakes in procinto di pubblicare la sua prima release dal titolo Tazebao a fine anno. Electro, techno, loop e vocal samples si fondono nella performance del trio alla ricerca di accostamenti musicali mai scontati. Il progetto unisce l’esperienza live di Luca Pussycat al talento compositivo di The Original Fakes che dal 2008 compongono colonne sonore per diversi cortometraggi e ricevono numerosi premi in festival cinematografici italiani e internazionali.

Martedì 7 dicembre
FuturFestival 2010
Presenta
*LOLLINO djset
*THE BLOODY BEETROOTS Death Crew 77 live
*STACEY PULLEN djset
*RUDEMATES live

inizio evento ore 22.00
Torino, Supermarket – Viale Madonna di Campagna
ingresso 30 euro, ridotto 25 euro

Per maggiori informazioni www.futurfestival.com
Biglietti disponibili su www.ticket.it

Most Popular

Recent Comments