Euro 2012: Polonia promossa, Ucraina rimandata

0
3

Durante l’incontro di oggi dell’esecutivo Uefa in Romania si è discusso sull’attuale situazione dei lavori di preparazione per l’europeo congiunto polacco-ucraino del 2012.
Il risultato di questo report è anomalo perché è differente la situazione nelle due nazioni.

Tanto è pronta la Polonia quanto è indietro Varsavia.

[oblo_image id=”1″]In seguito a questa riunione dove si è riscontrato che le sei città polacche ( 4 ufficiali più due di riserva) soddisfano tutte le richieste dell’Uefa tanto che lo stesso esecutivo ha convalidato le proposte della Federazione polacca assegnando l’ufficialità dell’evento a: Gdansk ( Danzica), Poznan, Varsavia e Wroclaw (Breslavia). Decidendo di non considerare ulteriormente le proposte di Chorzow e Cracovia (le sedi di riserva).
Diversa è invece risultata la situazione ucraina che non soddisfa ancora i requisiti minimi dell’Uefa per quanto riguarda le infrastrutture, viste le risposte avute finora l’UEFA deve ancora valutare quali gare assegnare alla capitale Kiev, designata originariamente per ospitare una finale.

Il presidente Platini ha così commentato: “Abbiamo visto che molti progressi sono stati fatti in entrambe le nazioni ma ci sono ancora numerosi interventi da fare in Ucraina. Voglio inoltre cogliere l’occasione ringraziare le città di Chorzow e Cracovia in Polonia, e Dnipropetrovsk e Odessa in Ucraina per il loro coinvolgimento in euro 2012

L’Uefa continuerà a monitorare da vicino il progresso dei lavori in tutte le sedi assegnanti e valuterà ulteriormente la situazione ucraina nel dicembre del 2009.