Dopo i 20000 di luglio “Atri a Tavola” tenta il “bis”

0
8

“Atri a Tavola”, patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole, prova a replicare il successo ottenuto nella edizione di luglio. Mercoledì 12 e giovedì 13 agosto, nel centro storico di Atri, in provincia di Teramo. torna “Atri a Tavola”, una delle più importanti rassegne enogastronomiche italiane dedicata ai prodotti abruzzesi per due serate ricche di eventi. Nel cuore del centro storico di Atri, tra la Basilica Cattedrale ed il Teatro Comunale, un trionfo di vini, olio, tartufi, formaggi, salumi, zafferano, dolci, liquori, pasta, miele e la straordinaria liquirizia di Atri. Un viaggio alla scoperta dei sapori d’Abruzzo, con degustazioni gartuite, all’interno di un percorso ricco di arte, mostre, cultura, musica e divertimento.

[oblo_image id=”1″]In questa edizione di agosto ci saranno tanti espositori in più rispetto a quella di luglio. “Atri a Tavola” vuole, nel suo piccolo, contribuire anche a far ripartire l’economia di una provincia distrutta dal terremoto. Durante queste due giornate conclusive, infatti, saranno ospiti numerosi produttori aquilani e dei paesi limitrofi come, per esempio, Onna. La location di Atri a Tavola, questa volta, coinvolgerà i seguenti luoghi : Corso Elio Adriano che tornerà ad accogliere il mercatino del gusto, il particolare scenario della Corte di Palazzo Cherubini mercoledì 12 agosto ospiterà alle ore 21.15 l’esibizione degli Archi dell’Orchestra “Duchi d’Acquaviva” diretti dai corsisti di direzione d’orchestra del M° Dominique Rouits, che dal 1981 insegna all’ecole Normale de Musique de Paris e da 13 anni è Direttore dell’Orchestra di Massy. All’interno dell’Auditorium S. Agostino ci sarà una mostra del ricamo, mentre all’interno del Portico Arlini ci sarà spazio per l’artigianato locale e le bontà calde del forno, la scalinata della Chiesa di S. Francesco, invece, ospiterà una mostra di quadri con una estemporanea di Pittura ed eventi musicali. Infine Piazza Duomo tornerà ad essere il centro del divertimento: mercoledì 12 sul palco salirà il movimentato gruppo musicale “Studio 54” con un repertorio musicale dedicato alla dance anni 70 e 80.

Atri a Tavola è una manifestazione ideata sette anni fa dall’associazione Promoeventi ed in poco tempo si è fatta conoscere su scala nazionale, non a caso la rubrica di enogastronomia del Tg2, Eat Parade”, ha segnalato Atri a Tavola tra i propri appuntamenti italiani. Da non dimenticare che negli anni passati delle edizioni speciali di Atri a Tavola sono state allestite anche nella città di San Remo, in occasione del Festival della canzone Italiana, all’interno del Palafiori, la mega struttura che ospita la sala stampa Radio-Tv della kermesse musicale italiana. In questa nuova edizione di Atri a Tavola, così come è stato fatto a luglio, si può anche cenare, infatti è possibile prenotate nei locali convenzionati il menù tipico studiato per l’occasione e vivere così per una notte la magia di luoghi incantevoli.

Per scegliere il proprio menù basta consultare il sito internet www.promoeventi.org oppure reperire una delle migliaia brochure distribuite nei vari punti informativi e turistici della costa adriatica.

Il Comandante delle Polizia Municipale di Atri, visto l’ottimo risultato raggiunto nell’edizione di luglio, invita tutti i visitatori e soprattutto i residenti atriani di C.da Cona, Viale Aldo Moro e Viale Risorgimento ad usufruire del servizio Bus Navetta gratuito con capolinea in Piazzale Alessandrini (parcheggio Ospedale Civile). Il servizio funzionerà dalle ore 19 alle ore 01 in entrambe le giornate e garantirà ogni 10 minuti il collegamento con il centro storico di Atri. Insomma il 12 e 13 agosto l’appetito viene ad Atri.

Il mercatino delle tipicità – Via Andrea De Litio e Corso Elio Adriano
Il centro storico di Atri, precisamente Via Andrea De Litio e Corso E. Adriano, ospiterà anche quest’anno il Mercatino delle tipicità abruzzesi. Un percorso di sapori, suoni e luci alla scoperta dell’eccellenza agroalimentare abruzzese: olio, vino, formaggio, salumi, pane, pasta, dolci, tartufi, zafferano, miele, erbe aromatiche, confetti, liquori e la rinomata liquirizia di Atri. I visitatori oltre che degustare gratuitamente potranno anche acquistare direttamente dai produttori.

Le cene tipiche – Ristoranti convenzionati
“Atri a Tavola” ha selezionato i 9 migliori ristoranti della città ducale che, durante le 4 giornate della manifestazione, proporranno cene tematiche con menù delle tradizione culinaria abruzzese. Un’ occasione per scoprire ed assaporare piatti unici come Chitarra con polpettine, Gnocchi al suco d’agnello, Pallotte Cace e Ove, Pecorino al forno, Arrosticini ecc. Le prenotazioni dovranno essere effettuate direttamente presso i vari ristornati selezionati, contattando il relativo numero telefonico. Sarà possibile cenare al chiuso o all’aperto all’interno della scenografica cornice del centro storico di Atri, i prezzi variano da 7 a 20 euro a persona. Inizio indicativo delle cene ore 20.30. L’elenco completo dei vari menù, prezzi ed i numeri di ciascun ristorante sono consultabili attraverso i numerosi depliant distribuiti nei vari punti informati e nelle principali attività commerciali della costa adriatica. Oppure basta andare sul sito: http://www.promoeventi.org/