martedì, Gennaio 19, 2021
Home Sport Disastro Juve: l'importante è finire...

Disastro Juve: l’importante è finire…

[oblo_image id=”1″] L’importante è finire sentenziava Mina in una canzone di oltre trent’anni fa. La frase rispecchia ciò che pensa gran parte del popolo bianconero, anestetizzato dall’ennesima stagione fallimentare di una squadra che ormai ha poco da chiedere alla sfida dell’Olimpico con la Lazio. Le ultime possibilità di rimonta Champions sono svanite con la punizione di Lodi a tempo scaduto nell’harakiri col Catania. La qualificazione per l’Europa League appare più un intralcio che un obiettivo visto come è stata vissuta quest’anno. E regala ancora più malinconia ripensare alla gara d’andata quando il goal di Krasic allo scadere – con la complicità di Muslera – sembrava lanciare i bianconeri verso un campionato da protagonisti. Delneri sa di essere un allenatore a termine, ma ci tiene a chiudere al meglio e contro i biancocelesti riproporrà l’amato 4-4-2 con il rientro di Chiellini al centro della difesa. Krasic e Pepe sulle corsie laterali per dare ampiezza al campo e rifornire le due punte: Matri e Del Piero. La Lazio si gioca molto di più con il quarto posto che rischia di scivolare di mano dopo l’inopinata sconfitta con l’Inter nonostante la superiorità numerica. Proprio la classifica potrebbe spingere Reja ad adottare uno schieramento più aggressivo alla ricerca dei tre punti. Un atteggiamento che non dispiacerebbe a Delneri, consapevole di come la propria squadra sia più efficace quando può aspettare l’avversario per poi punirlo in contropiede. Al di là delle considerazioni tattiche, sarà tuttavia fondamentale l’aspetto mentale: la Lazio rischia di essere condizionata dalla paura di fallire l’obiettivo ad un passo dal traguardo, ma quanto meno ha la certezza di non giungere scarica all’appuntamento. La Juve rimane invece un rebus; non ha mai trovato continuità smarrendosi tutte le volte che sembrava aver trovato il giusto ritmo di marcia. La consolazione è che vada come vada, mancherà una gara in meno sul calendario: triste ma vero, in momenti come questi la voglia di finire cantata da Mina prevale su tutto il resto…

Most Popular

Recent Comments