Da Torino parte il viaggio nel tempo degli Africa Unite

0
4

[oblo_image id=”1″] La formazione originale dell’epoca, ovvero Bunna, Madaski, Max Casacci, Papa Nico, Paolo Parpaglione, Gianluca “Cato” Senatore e Dummy Sir Giò, si esibirà per una decina di date esclusive e davvero imperdibili, utilizzando gli stessi strumenti del 1993, e facendosi persino accompagnare dagli stessi tecnici di quel tour che ha fatto storia a cui adesso anche i più giovani potranno dire di aver partecipato.

Scopri le sorprese di Pasqua di Zalando!

“Penso che gran parte del nostro pubblico, quella più giovane in particolare, possa gustarsi un repertorio quasi inedito, diverso e sicuramente poco suonato dalla formazione contemporanea. Il nostro entusiasmo è enorme, spero l’interesse di chi ci ascolterà possa esserlo altrettanto”, racconta Madaski. 

Scopri le sorprese di Pasqua di Zalando!

Per questa speciale occasione, ciascun componente abbandonerà temporaneamente i progetti musicali paralleli, per ricreare quel feeling unico che per anni ha caratterizzato gli Africa Unite: “Il feeling tra tutti noi non si è mai interrotto, in questi anni abbiamo sempre collaborato, insomma ci conosciamo molto meglio ora di vent’anni fa. Quello di Babilonia e poesia era un periodo molto interessante per la musica italiana, stava nascendo lo ‘zoccolo duro’ torinese, si iniziava a collaborare con le varie realtà della nostra provincia che di lì a poco avrebbero letteralmente conquistato la scena del panorama nazionale” (Madaski).

Scopri le sorprese di Pasqua di Zalando!

Un’occasione come poche per poter dire “Io c’ero”.

Mercoledì 3 e Giovedì 4 Aprile 2013

Hiroshima Mon Amour

Ore 22.00, ingresso 13 euro

Line Up: Madaski – voce e tastiere, Bunna – voce e chitarra, Papa Nico – percussioni, Sergio Pollone (Disco Inferno, Fratelli di Soledad, Casino Royale) – batteria, Max Casacci (Subsonica) – chitarre, Gianluca “Cato” Senatore (The Bluebeaters) – basso, Paolo “The Angelo” Parpaglione (The Bluebeaters) – sax, Mauro Tavella – campionatori