Pubblicato il: 16 Settembre 2016

Cosmo Bike Verona, il cicloturismo diventa social

Il cicloturismo diventa social. Al Cosmo Bike Show di Verona arriva BikenBike nuova app punto di incontro dei cicloviaggiatori. Ecco la prima piattaforma social di acquisto per viaggi in bici.
In Europa il fatturato raggiunge i 44 miliardi di euro l’anno, in Italia sono quattro le ciclovie entrate nella Legge di Stabilità 2016 per un finanziamento complessivo di 96 milioni di euro mentre il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha in programma un masterplan della ciclabilità con l’obiettivo di dare vita ad una rete italiana delle ciclabili. Sono numeri importanti  quelli del cicloturismo, occasione di crescita per il territorio di riferimento.
È in questo ambito che arriva una nuova app per iOs e Android che si propone come punto di incontro dei cicloviaggiatori, rivolgendosi a chi appunto sceglie di fare un viaggio in bici e cerca compagni di avventura, guide, operatori specializzati del settore, con opportunità per i soggetti coinvolti. Per farlo – dopo gli apprezzamenti positivi ricevuti all’Eurobike, fiera di riferimento del settore tenutasi a fine agosto a Friedrichshafen in Germania – sceglie la vetrina del Cosmo Bike Show dal 16 al 19 settembre prossimi a Verona, la fiera più importante d’Italia del mondo della bicicletta, dove BikenBike, questo il nome della app, è presente con un proprio spazio (Pad. 9 Stand C10-4).
«BikenBike è un social marketplace interamente dedicato al cicloturismo – spiega Matilde Atorino, ideatrice del progetto, appassionata cicloviaggiatrice e con un passato da restauratrice-. Si rivolge a tutti gli appassionati di viaggi ed escursioni in giornata in bicicletta e a tutte le associazioni e tour operator italiani e stranieri già attivi nel settore, fondandosi sulle tre “E” della bici. Viaggiare in bici è infatti: economico, ecostostenibile, emozionante».
«Su BikenBike ogni utente può proporre alla Community un’escursione in città o un viaggio in bici, fornendo indicazioni sul percorso, attraverso un link ipertestuale ad una traccia gpx, la tipologia di bici, il numero massimo e minimo di partecipanti, il costo dell’escursione, la data e la durata – aggiunge Matilde Atorino -. Di fatto ci si registra e si inizia a pedalare con nuovi amici. È inoltre possibile lasciare un voto e un feedback al viaggio di riferimento con racconti e foto».
BikenBike si rivolge a due figure, il “Bike Ambassador” e il “Bike tourist” che scaricando l’app gratuitamente ne diventano parte attiva. Il Bike Ambassador è un appassionato di bici che si fa promotore di un’idea di viaggio o di escursione da condividere e che può così trasformare la sua passione in un piccolo guadagno extra oppure può essere un’agenzia. Il Bike tourist è chi vuole conoscere la città in sella alla bici o fare un viaggio insieme a nuove persone.
Vengono proposte due possibilità al Bike tourist: comprare un pacchetto “chiavi in mano” da un’agenzia, scegliendo tra le tante proposte caricate su Bikenbike o scegliere un’esperienza di condivisione tra privati, versando al Bike Ambassador singolo solo una cifra simbolica per aver pensato al viaggio in tutti i suoi dettagli (ma in questo caso saranno i singoli utenti a prenotare alberghi e mezzi di trasporto, nell’ottica del “fai da te”). Caso a parte per quei Bike Ambassador titolari di partita IVA e attestati come guide cicloturistiche, che potranno svolgere la loro attività in modo identico alle agenzie gestendo le prenotazioni e proponendo tour guidati.
«Biknbike – conclude l’ideatrice Matilde Atorino – ha la volontà di diventare la prima piattaforma social di acquisto per viaggi in bici. L’obiettivo è connettere cicloturisti e operatori del settore di ogni provenienza e far avvicinare al cicloturismo, attraverso il social, anche chi non ha ancora sperimentato questa forma di viaggio. Si spera infine di ampliare il giro di affari dei tour operator già attivi nel settore rendendo visibili alla community le tante proposte cicloturistiche organizzate dalle agenzie già attive su territori specifici nell’ottica del Km Zero e cioè dando la possibilità agli utenti di scegliere il viaggio organizzato dal tour operator più vicino alla meta scelta».
Durante le giornate del Cosmo Bike Show a Verona verrà presentata una demo dell’app che è in fase di sviluppo. Si prevede l’uscita sugli store entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com