Capossela in Tour: successo di pubblico e critica

0
5

Cresce l’attesa e l’interesse per i concerti di Vinicio Capossela a Torino e raddoppiano le date al Teatro Alfieri. Niente paura, quindi, per chi non fosse ancora riuscito a comprare il biglietto del 26 gennaio perché il giorno dopo si replica.

[oblo_image id=”1″]Capossela attraverso le sue bizzarre performance e quell’aria da simpatico sbruffone di strada alla fine è riuscito ad incantare tutti: critici e pubblico. Un bel successo per chi, con coraggio, propone una musica più di nicchia, per chi ama sfidare con la consapevolezza ed il rischio a volte di compiacere solo se stessi e per chi ancora crea per passione e non per denaro. Per carità senza nulla togliere al vile guadagno che in fondo si sa aiuta, ma ciò che trasmette maggiormente Capossela è ancora una volta l’amore per l’arte, quella pura, quella senza ostacoli insuperabili, quella insomma, tanto per intenderci con la “A” maiuscola.

E di strada Vinicio in questi anni ne ha fatta molta. E’ riuscito attraverso la musica e le sue parole a descrivere situazioni, persone ed oggetti ed a renderli talmente animati da creare addirittura un certo imbarazzo.

Vi sfido… mettete un suo cd nello stereo, chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare da quelle emozioni che così elegantemente descrive… vi sembrerà di viverle a vostra volta. Come se in quel bar, in quella storia d’amore, in quel paesaggio o in quel mondo incantato ci foste anche voi. Questo, a mio vedere (o meglio, a mio sentire) è ciò che riesce a trasmettere questo stralunato artista: Magia, Follia, Evasione.

Così è stato per tutti i suoi passati lavori discografici così lo è anche per “Da solo”, l’ultima sua fatica. Un concept costruito intorno a piano e voce cui si insinuano a volte inusuali strumenti quali, per citarne alcuni, bicchieri e sega. Tutto prende forma e vita.

Lo stesso pianoforte si scrolla di dosso quell’aria esclusivamente strumentale per diventare storia e vissuto. Cosicché le sue gambe affusolate o goffe fanno pensare alla siluette di una donna raffinata o ad uno scapestrato di provincia ed i tasti, più o meno consumati, descrivono vizi o stati d’animo del suo “padrone suonatore”.

Insomma con Vinicio Capossela possiamo essere certi di riuscire a realizzare quel sogno infantile che un po’ è nascosto dentro tutti noi: la voglia di perderci in un Mondo Parallelo con la fortuna, magari, di non far più ritorno.

Buon viaggio a tutti.

26 e 27 gennaio 2009 al Teatro Alfieri in P.za Solferino 4 a Torino
Costo biglietti:
45 euro Platea A
34 euro Platea B
Organizza Concerti e Produzioni

Le altre date del tour:
2 febbraio: CIVITANOVA MARCHE Teatro Rossini
4 e 5 febbraio: TERAMO Teatro Comunale
9 e 10 febbraio: MILANO Teatro Smeraldo
15 febbraio: TRIESTE Teatro Rossetti
16 e 17 febbraio: TRENTO Auditorium S. Chiara
20 febbraio: CONEGLIANO VENETO (TV) Teatro Accademia
21 febbraio: SCHIO Teatro Astra
27 febbraio: MODENA Teatro Comunale
1 marzo: CREMONA Teatro Ponchielli
3 marzo: GROSSETO Teatro Moderno
5 e 6 marzo: FIRENZE Teatro Verdi
9 marzo: VERCELLI Teatro Civico
12 marzo: TARANTO Teatro Orfeo
13 marzo: MATERA Teatro Duni
17 e 18 marzo: PALERMO Teatro Golden
20 marzo CATANIA Teatro Metropolitan
21 marzo RAGUSA Teatro Tenda
27 marzo GENOVA Teatro Carlo Felice
28 marzo IVREA Officina H
6, 7, 8 e 9 aprile ROMA Teatro Sistina