Capire ed affrontare il giornalismo di oggi

0
4

[oblo_image id=”1″]Il festival del giornalismo approda a Perugia dal 9 al 13 aprile. Cinque giorni in cui il giornalismo viene esaminato in tutte le sue parti, grazie a conferenze, tavole rotonde e workshop, per oltre 100 relatori e più di 40 eventi tutti ad ingresso libero. Tantissime i giornalisti italiani: Lirio Abbate, Mauro Avellini, Pierluigi Battista, Oliviero Bergamini, Edmondo Berselli, Stefano Bonilli, Mario Calabresi, Antonio Caprarica, Toni Capuozzo, Lucio Caracciolo, Filippo Ceccarelli, Mario Cervi, Marco Damilano, Luca De Biase, Antonio Di Bella, Franco Di Mare, Tiziana Ferrario, Marcello Foa, Bruno Gambacorta, Diulio Giammaria, Emilio Giannelli, Peter Gomez, Giampiero Gramaglia, Lilli Gruber, Bernardo Iovene, Rula Jebreal, Maria Latella, Gad Lerner, Franco Locatelli, Flaviano Masella, Paolo Mastrolilli, Ezio Mauro, Angelo Mellone, Corradino Mineo, Maurizio Molinari, Claudio Monici, Alberto Negri, Fiamma Nirenstein, Enzo Nucci, Francesca Paci, Davide Paolini, Stella Pende, Giovanni Porzio, Ennio Remondino, Roberto Satolli, Pino Scaccia, Eugenio Scalfari, Beppe Severgnini, Giuliana Sgrena, Maurizio Torrealta, Mario Tozzi, Ugo Tramballi, Marco Travaglio, Enrico Vaime e tantissimi altriMa anche ANSA, Avvenire, Il Corriere della Sera, L’Espresso, Focus, Il Messaggero, Il Giornale, RAI, La 7, TG5, La Nazione, Panorama, RaiNews24, La Repubblica, SkyTg24, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Studio Aperto.

Ma anche le testate internazionali arricchiranno il festival: Al-Quds Al Arabi, Al Jazeera International, Associated Press, BBC, Canale 24 Horas, CBS, Charlie Hebdo, CNN, The Daily Mail, The Daily Telegraph, Le Figaro, France Presse, France 24, The Economist, The Guardian, The Independent, The New Scientist, Newsweek, The New York Times, The New Yorker, The Observer, Le Point, Private Eye, Reporters sans Frontières, Reuters, Russian Information Agency Novosti, Televisione Svizzera Italiana, The Spectator, The Times, The Times of India, The Wall Street Journal, The Washington Post.

Si parlerà di giornalismo in tutte le salse: dal giornalismo in prima linea nei conflitti a quello investigativo, libertà di stampa e diritti umani, rapporto media e politica, satira, geopolitica e questione mediorientale. A proposito del giornalismo investigativo, grande ospite internazionale Carl Berstein che insieme a Bob Woodward provocò le dimissioni del presidente americano Richard Nixon a causa del Watergate. Ci saranno presentazioni di libri, come quello che vede Rula Jebreal e Lilli Gruber presenteranno il loro libro “Figlie dell’Islam”, interviste e mostre. Si svolgeranno anche le premiazioni dei due concorsi giornalistici: Paola Biocca International Reportage Award, con un premio di 10.000 euro, destinato ad allievi di scuole di giornalismo di tutto il mondo e Una storia ancora da raccontare: Enzo Baldoni, destinato a studenti universitari di tutte le facoltà. Il concorso, organizzato con l’Associazione Ilaria Alpi, si articola in due sezioni, carta stampata e video, per ognuna di loro è previsto un premio di 2.500 euro.

Per info: www.festivaldelgiornalismo.com