martedì, Gennaio 19, 2021
Home Spettacolo Bilancio e premi del IV Roma Fiction Fest

Bilancio e premi del IV Roma Fiction Fest

Un bilancio decisamente positivo, quello conclusivo della IV edizione del RomaFictionFest,[oblo_image id=”1″] che conferma la crescita dell’appuntamento romano sia in termini di attenzione da parte del mercato audiovisivo italiano ed estero che di interesse e presenze di pubblico e media.

Oltre trentaseimila le presenze complessive registrate durante gli eventi e legiornate in calendariopresso l’Auditorium Conciliazione e la Multisala Adriano.

Alcune affollatissime proiezioni hanno reso necessaria l’aggiunta di proiezioni supplementari per far fronte alle richieste dei fan arrivati a Piazza Cavour per poter vedere da vicino i propri idoli del piccolo schermo.

In crescita anche il numero degli accreditati e degli operatori del settore che quest’anno ha sfiorato le 5000 presenze.

Al totale, vanno poi aggiunti i numerosi spettatori degli appuntamentiall’aperto che si sono svolti tutte le sere al Villaggio della Fiction a Castel Sant’Angelo.

Tra volti italiani ed internazionali, sugli Orange Carpet del festival hanno sfilato quasi 1.500 ospiti tra attori, registi, sceneggiatori e produttori, segno del crescente interesse anche da parte del mondo professionale, che considera prestigioso ed irrinunciabile l’appuntamento con le proiezioni del RomaFictionFest e l’occasione unica che il festival offre di entrare in contatto con i propri telespettatori.

Il festival non perde la sua vocazione popolare di essere il momento di incontro tra chi fa e chi guarda la fiction, ma amplia lo spazio dedicato al mercato ed alla creazione di sinergie tra l’industria audiovisiva italiana e i mercati esteri, diventato uno dei cardini del festival.

Anche l’Industry Week 2010, la sezione del RomaFictionFest dedicata al mercato, ha riscosso un grande successo registrando un alto gradimento dei partecipanti che l’hanno definita un vero trionfo. Durantequesta particolare settimanahanno presenziato 100 ospiti internazionali, provenienti da circa 40 Paesi e sono state avviate trattative sia da parte di Rai Trade che di Mediaset.

Oltre a mostrare sul grande schermo produzioni italiane ed internazionali estremamente popolari presso il grande pubblico televisivo, altra caratteristica del festival è quella di offrire al pubblico ed agli addetti ai lavori la possibilità di avere qualche anticipazione di cosa si vedrà prossimamente sulle reti italiane, grazie alla sezione Lavori in corso, e di avere un’interessante panoramica su cosa di meglio offre il mercato internazionale in campo di comedy, drama e factual, sia in concorso che fuori concorso.

Mai come quest’anno, il cartellone del RomaFictionFest ha portato nella capitale una selezione di alto livello, titoli di recentissima produzione inediti in Italia e in molti casi in Europa, che stanno riscuotendo prestigiosi consensi: basta citare il Tv Movie Temple Grandin, che ha appena ottenuto 15 nomination agli Emmy Award, incluso quello come miglior attrice protagonista a Claire Danes, ospite del festival; o You don’t know Jack, storia del Dottor Morte Jack Kevorkian interpretato da Al Pacino e Susan Sarandon, anch’esso insignito di 15 candidature; la nuova serie tv prodotta da Ron Howard Parenthood; e una vera sorpresa è arrivata dal Canada, con la brillante serie comedy Call Me Fitz, contesa da numerosi broadcaster italiani e interpretata dall’ex idolo delle teenager Jason Priestley.

Accanto alla nutrita rappresentanza di produzioni britanniche e francesi, tanti i nuovi paesi presenti al RomaFictionFest 2010, tra i quali Cina, Iran, Messico, Danimarca e l’Estonia che si è aggiudicata con la miniserie Klass Elu Parast il premio per il Miglior Prodotto per la sezione Tv Drama. L’Italia come al solito è stata rappresentata dalle migliori produzione edite e inedite dei più importanti broadcaster nazionali. In anteprima il pubblico ha potuto vedere: Il sorteggio, Agata e Ulisse, Il peccato e la vergogna e Le ragazze dello swing.

Di seguito l’elenco totale dei premi dalle giurie per il concorso fiction edita e inedita chesono statiassegnati durante la Cerimonia di premiazione di sabato 10 luglio. Durante la serata, sono stati consegnati pure tre RomaFictionFest Award for Artistic Excellence all’attore americano Andy Garcia, protagonista di una affollatissima Masterclass, a Marg Helgenberger, protagonista storica di CSI – Scena del Crimine, titolo che attualmente detiene il primato come serie più vista al mondo. Lo stesso riconoscimento va anche ai compositori italianiPivio e Aldo De Scalzi autori tra le migliori colonne sonore cinematografiche e televisive tra cui quelle per Il bagno turco di Ferzan Ozpetek, Distretto di Polizia e L’ispettore Coliandro.

Il RomaFictionFest è un evento organizzato dalla Fondazione Roberto Rossellini per l’Audiovisivo, presieduta da Francesco Gesualdi e promosso da Regione Lazio, Associazione Produttori Televisivi (APT), Camera di Commercio di Roma. Alla direzione generale ritroviamo Michele Misuraca, mentre la direzione artistica è affidata per il terzo anno consecutivo a Steve Della Casa, affiancato dal vicedirettore e responsabile della programmazione Fabrizio Accatino. Da quest’anno la direzione dell’Industry Week è affidata a Antony Root.

Most Popular

Recent Comments