Beat Onto Jazz Festival: la X edizione dall’1 al 4 agosto

0
2

[oblo_image id=”2″]E’ ormai considerato uno tra i più importanti festival della Penisola, quello che si tiene anche quest’anno nella suggestiva cornice della Piazza Cattedrale a Bitonto (comune a pochi chilometri dal capoluogo pugliese) dal 1 al 4 agosto. E soprattutto si appresta a festeggiare la sua decima edizione, sempre con l’attenta ed energica direzione artistica di Emanuele Dimundo che coordina la sempre vitale Associazione InJazz, organizzatrice della kermesse. L’overture di domenica 1 agosto (ore 20:30) sarà affidata alle corde di Robertinho De Paula con il suo JazzSamba Project. Il chitarrista brasiliano sarà accompagnato da Alberto Iovene al pianoforte, Camillo Pace al contrabbasso e Pasquale Angelini alla batteria. A seguire il trio, come è consuetudine del Beat Onto Jazz Festival condurrà una jam session alla quale potranno partecipare tutti i musicisti.

Lunedì 2 agosto, doppio set, per due distinte ed interessanti proposte: in prima battuta (ore 21:00), il palcoscenico sarà appannaggio del progetto “SUR LE MANEGE” del fisarmonicista Giacomo Desiante con Tommaso Colafiglio alle chitarre, Paolo Romano al basso, Saverio Petruzzellis alla batteria e Cesare Pastanella alle percussioni. Di seguito (ore 22:00) sarà la volta di un gradito ed atteso ritorno: il pianista Luigi Campoccia, presenterà – per la prima volta in assoluto in Terra di Puglia – il suo nuovissimo progetto “On The Way To Damascus”, licenziato per l’etichetta pugliese Dodicilune. Un progetto interamente originale in cui la miscela, l’intreccio di storie, conoscenze e suoni sono la struttura portante di un sound profondamente coinvolgente. Il musicista toscano sarà affiancato da Daniele Malvisi al sax, Rossano Gasperini al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria.[oblo_image id=”1″]Martedì 3 agosto  sarà la volta di un progetto di particolare spessore e levatura: Salvatore Russo Gipsy Jazz Trio feat. Stochelo Rosenberg  “La Touche Manouche”. Un omaggio al padre della musica manouche Django Reinhardt a 100 anni dalla sua nascita (1910/2010). Stochelo Rosenberg, il più importante chitarrista contemporaneo al mondo di questo genere musicale incontra Salvatore Russo, uno dei più importanti ed eclettici chitarristi italiani della scena musicale internazionale. Chiusura in grande stile, ancora in doppio set, mercoledì 4 agosto (ore 21:00) con la cantante francese d’origine senegalese Awa Ly Duo, che presenterà – per la prima volta in Puglia ed in esclusiva per il Beat Onto JF – il suo primo disco da solista: Modulated.
Il secondo set sarà appannaggio di un giovane talento: Hadrien Ferraud con Michael Lecoq alle tastiere e Yohan Schmitt alla batteria. Ferraud che secondo Jeff Berlin, è “il più veloce bassista del pianeta” a solo 25 anni, ha già collaborato con leggende del jazz come John Mc Laughlin, Chick Corea, Bireli Lagrene e molti altri.

Gli eventi, tutti gratuiti, saranno introdotti da Alceste Ayroldi, critico musicale. Un grosso sforzo organizzativo che si avvale del contributo della Regione Puglia e della Provincia di Bari e finanziato dai numerosi sostenitori privati  che con il loro sostegno hanno confermato l’importanza della rassegna organizzata dall’Associazione INJAZZ e con il supporto promozionale di Jazzitalia, Granieri.it, Bitonto Primo Piano, Comma 3, BitontoTv, Bitontolive, Ueffilo Jazz Club.