Art, sono di scena le contraddizioni dell’amicizia

0
3

[oblo_image id=”3″] Una riflessione veritiera e poco idilliaca dell’amicizia tra uomini. E’ di scena infatti al teatro Franco Parenti di Milano, fino al 20 febbraio,  Art, di Yasmina Reza.

Sul palco, dell’importante teatro meneghino, sono protagonisti tre grandi dello spettacolo impegnato contemporaneo, ovvero:  Alessandro Haber, Alessio Boni e Gigio Alberti.

Tre veri talenti della recitazione  quindi messi a confronto, alla prova con le tante sfaccettature che caratterizzano i rapporti di amicizia tra uomini.

La sinossi narra la vicenda di Serge ( l’affascinante Boni) che acquista per molti soldi una tela completamente bianca, mostrandola agli amici che faticosamente, ma sinceramente gli comunicare  il loro disappunto. La critica è la scusa che fa nascere una discussione accesa tra i tre protagonisti che senza peli sulla lingua e spietatamente si confessano cosa pensano veramente l’uno dell’altro.

Per fortuna l’amicizia è più solida dei giudizi negativi e l’evento diventa quindi l’occasione per rinsaldare dei legami che forse avevano bisogno di quella verità necessaria a cui spesso si sfugge,  ma che non comunicata porta sovente  a distruggere i legami senza un perché.

[oblo_image id=”4″] Nella versione italiana, lo spettacolo si avvale della regia di Giampiero Solari. In Francia la sceneggiatura è stata premiata con due Molière, (miglior spettacolo e miglior autore), e rappresentata in tutto il mondo e tradotta in 30 lingue. Pièce  incalzante e ricca di scambi di  battute tra i protagonisti, senza pause o cambi di scena, Art  è senza dubbio una riuscita riflessione tradotta in dialogo sull’amicizia tra personalità diverse.  Rappresentazione quindi specchio dei nostri tempi e che porta allo scoperto il dramma della nostra società fondata sul precariato oltre che economico,  spesso anche degli affetti sinceri.

 

www.teatrofrancoparenti.it