sabato, Gennaio 16, 2021
Home Cultura Arte Al "Madre" di Napoli la periferia che si trasforma

Al “Madre” di Napoli la periferia che si trasforma

La periferia diventa centro. Da domenica 13 gennaio a lunedì 25 febbraio 2008 la Project room del Museo Madre di Napoli ospita la prima mostra di Napoliest. N.Est 2.0 the making of the city si pone l’ambizioso obiettivo di trasformare un luogo reale, la periferia orientale di Napoli, in un cantiere di idee aperto ai contributi di innumerevoli soggetti, da artisti, architetti e urbanistiai comuni cittadini.

[oblo_image id=”1″]Il progetto N.Est Napoliest, al quarto anno di vita,si inserisce a pieno titolo nel programma di riqualificazione urbana previsto dal piano regolatore. N.Est è un database online che si propone l’obiettivo di documentare le trasformazioni urbane coniugando spirito artistico e potenzialità dei nuovi media. Alla creatività artistica è affidato il compito di individuare nuove strategie di organizzazione dell’area est del capoluogo campano, inserendosi nello spazio vuoto cheva dal degrado del presente ad un futuro di rinascita costellato da innumerevoli punti interrogativi. Uno spazio di ‘attesa’ che N.Est si propone dicolmare sintetizzando i diversi modi di approcciare la realtà che caratterizzano l’opera degli artisti partecipanti. www.napoliest.it è il sito, redatto in inglese ed italiano,nel quale sono visibili le opere finora realizzate. E’ il cuore pulsante dell’iniziativa, punto di vista privilegiato sulle trasformazioni di un’area devastata dalla crescita industriale del secolo scorso. Un portale attraverso il quale restituire, con il contributo dei cittadini (video, commenti, racconti, proposte raccolti su N.Estube), un’identità ai quartieriad est di Napoli.

La mostra, curata da Gigiotto Del Vecchio e Stefania Palumbo, si articola in tre parti: Work/progetta, Walk/partecipa, Talk/documenta. L’obiettivo è quello di creare un intimo legame tra la fase progettuale e il territoro nella sua oggettività, dando vita ad un percorso conoscitivo e creativo che non si esaurisce tra le mura del museo. Work è lo ‘spazio vitale’ vero e proprio della mostra, il cantiere in continua evoluzione nel quale gli artisti ricreano una realtà fatiscente ed abbondonata a se stessa eppure destinata ad occupare un ruolo strategico sempre più importante nel quadro dello sviluppo cittadino. Walk è una serie di cinque visite guidate attraversola qualegli artisti di N.Est condurranno il pubblico nel territorio compreso tra Gianturco, Barra, San Giovanni a Teduccio, Ponticelli. Le visite, su prenotazione, si effettuano tutti i sabati alle 12. Talk si sviluppa attraverso sei conferenze di approfondimento nella chiesa di Donnaregina. Ospiti di valore internazionalmente riconosciuto concentreranno la loro attenzione sullo studio dell’area orientale di Napoli, presentando al pubblico le attività realizzate nelle città europee di provenienza. Gli incontri si svolgeranno sempre di domenica.

N.Est 2.0 the making of the city/disegna la tua città
Museo Madre (Napoli) da domenica 13 gennaio a lunedì 25 febbraio

Most Popular

Recent Comments