Africa market: musica, danza, cibo, artigianato e cultura

0
6

[oblo_image id=”1″] Anche per questa IV edizione il programma è ricco e vario, tra workshop di danza e percussioni, concerti, dj set, mostre e la degustazione di alcuni piatti tipici del Senegal.

Si comincia alle ore 20 con l’inaugurazione della mostra fotografica AFRICAN CYCLIST realizzata nel 2010 dal fotoreporter Antonio Maini nel corso di un viaggio attraverso l’Africa dell’est. Chi possiede una bicicletta non sarà mai povero. Così recita un detto africano e questo sembrano suggerire i volti ritratti nel reportage fotografico African Cyclist. 

Sempre alle 20 si deliziano i palati con la degustazione di piatti tipici senegalesi – Etttojuei (riso bianco  con salsa di spinaci e palma), Safi Yapp (pollo  fritto con salsa di curcuma e Fataia (involtini triangolari vegetariani) – proposti dall’Associazione Articolo 4.

In una festa africana non possono mancare musica e danza ed è alle 22 che la festa si accende con gli spettacoli dal vivo.
Il compito di scaldare l’atmosfera è affidato a Ousseni Sako, coreografo e ballerino del Burkina Faso che si esibisce in una performance di danza a cui fa seguito la performance di Kassoum Diarra e Sergio Commisso che con le loro percussioni introducono la MUPENZI ETHNIC ORCHESTRA (MEO), l’orchestra formata da una decina di musicisti (ex Furastè) di diversa esperienza musicale (accademica, lirica, contemporanea sperimentale, marching band, etnica, popolare) e provenienza (Ruanda, Senegal, Isole Mauritius e Italia).

Le coordinate musicali sulle quali la MEO si muove sono volutamente assai disparate, si va dalla musica africana a quella klezmer, dall’etno-Jazz alla popolare italiana, da quella accademica alla marching band.

 

Completa il programma la BANGANDO MUSIC la crew che promuove la musica urbana multietnica che mescola sonorità Hip Hop e Africane. Guidata dal rapper torinese di origine camerunense Fankam, la Bangando Music è composta da giovani rapper africani che con le rime descrivono il loro quotidiano italiano, la loro Africa e in generale la società che li circonda. Lo fanno in italiano, in francese, in inglese e in dialetto, su produzioni che vanno dalle classiche strumentali hip hop e reggae a basi impregnate di percussioni e altri tipici strumentali roots.

 

A seguire ci si scatena sul dancefloor con la musica di dj Albert  per un vero viaggio sonoro dall’Africa dell’Ovest a quella del Sud ai ritmi del mbalax, del coupé décalé, del ndombolo e della makossa, ma anche verso le Antille e, perché no, verso Cuba e la Jamaica ai ritmi dello zouk, della salsa e del reggae.

 

Nel corso della serata potrete ammirare e acquistare vari prodotti di artigianato e informarvi su associazioni africane (e non solo) presenti.

Info utili:
AFRICA MARKET
Sabato 6 Aprile 2013, dalle ore 20.00, ingresso 5 euro

Hiroshima Mon Amour, via Bossoli 83 – Torino tel 011 3176636

Mezzi pubblici per raggiungere Hiroshima: bus 14, 63 e 18
Servizio autobus notturno (nightbuster). Per tutti i venerdì e sabato notte la linea 18 BLU del NIGHTBUSTER farà capolinea a Lingotto FS (Stazione Lingotto), a 100 mt da Hiroshima Mon Amour con partenze ogni mezz’ora dalle h 24 alle h 5.

I bambini sotto i 12 anni non pagano il biglietto di ingresso e per agevolare le famiglie che vogliono partecipare all’evento, dalle ore 20 alle 24, sarà attivo un servizio di
BABY PARKING con animatore. Il costo del servizio è di 2 euro a partecipante. Il servizio sarà attivato solo su prenotazione.
Se interessati scrivere a hma@hiroshimamonamour.org oppure a rossella.x31@libero.it

WORKSHOP POMERIDIANI

• Dalle14 alle 16 (1° livello danza) e dalle 16.30 alle 18.30 (2° livello danza), in sala Majakovski, workshops di danza africana condotti da Rossella Xillovich e da Ousseni Sako, coreografo e danzatore burkinabé. Alle percussioni Kassoum Diarra, Sergio Commisso, Moussa Sanou e altri musicisti ospiti.

• Dalle 17.00 alle 19.00, in sala esposizioni, workshop di percussioni condotto da Kassoum Diarra. È necessario portare lo strumento.

Il costo dei workshop di danza e di percussioni è di 20 euro per i soci di Kinkoba, voci lontane e di 25 euro per i non soci. Nel costo è compresa la tessera annuale.Attenzione: per partecipare ai workshop è obbligatoria la prenotazione scrivendo a: kinkoba_vocilontane@yahoo.it oppure a rossella.x31@libero.it o telefonando ai numeri 3497875826/0113176636.

Hiroshima Mon Amour

via Bossoli 83 – 10135 Torino

t. +39 011 3175427 ; + 39 338 8612805

glenda@hiroshimamonamour.org

skype glendaonline