Pubblicato il: 10 Aprile 2014

Treni in Calabria , per Nucera necessario intervento istituzionale

Treni in Calabria

Treni in Calabria

Il segretario-questore del Consiglio regionale della Calabria, Giovanni Nucera, ha espresso la volontà di realizzare una richiesta formale al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la “rimodulazione complessiva della offerta ferroviaria in Calabria rispetto ai treni a lunga percorrenza Sud-Nord e Nord-Sud per il conseguimento di una più equa ripartizione tra la linea tirrenica e quella jonica”. Per il potenziamento di quest’ultima si pensa all’istituzione di ulteriori tratte – n. 1 ICN (Intercity notturno) Reggio Calabria – Roma e v.v. e n. 1 IC (diurno) Reggio Calabria – Bari e vv.
La richiesta parte da un dato di fatto: attualmente sulla linea ferroviaria jonica si muove solamente l’IC Reggio Calabria-Taranto e vv, mentre quella tirrenica gode di treni a lunga percorrenza, che garantiscono il collegamento della regione con il Centro e il Nord Italia. Nucera ha continuato: “‘il potenziamento della rete ferroviaria jonica assume un’importanza di estremo rilievo per la popolazione locale, perche’ da un lato, assicura il soddisfacimento di servizi primari collegati agli ambiti lavorativi, scolastici, sanitari e dall’altro, trasmette un forte segnale per il rilancio dell’economia locale. L’approssimarsi della stagione estiva e le difficili condizioni legate alla crisi economico-sociale ed ai danni subiti da molti centri costieri a causa dei recenti nubifragi, impongono strategie operative efficaci ed immediate per un impulso alle attivita’ imprenditoriali, specie nel settore turistico.” Un’importante mossa per il turismo, con la stagione estiva alle porte. È quindi evidente la necessità dell’adempimento di un obbligo istituzionale, garantendo alla popolazione jonica un’adeguata linea ferroviaria, come ribadito anche dall’Assemblea dei Sindaci della Locride e dall’Assemblea degli Albergatori della Locride. In conclusione, Nucera ha ribadito la richiesta “al governo regionale di ottemperare in merito, formalizzando al Ministero competente la richiesta di riorganizzare in Calabria il servizio ferroviario a lunga percorrenza, anche alla luce della disponibilita’ confermata dallo stesso Ministero, di 243 milioni di euro per sussidiare i treni Intercity ed Intercity notte in tutta Italia, nonche’ della massima disponibilita’ manifestata per la previsione di 2 Intercity sulla jonica, sin dal prossimo mese di giugno”. Non resta che sperare di vedere presto collegate anche le zone più a Sud dello stivale, in previsione di una stagione estiva che non può non essere sfruttata per godere di questi splendidi luoghi di vacanza.

Treni in Calabria , l’autorevole parere di Giovanni Nucera

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com