Pubblicato il: 16 febbraio 2017

Se stesso da solo: il nuovo videoclip dei Gran Torino da guardare con gli occhi dell’anima

I cinque sensi ci possono mostrare il mondo circostante, ma solo elevandoli alle estreme conseguenze sono in grado di mostrarci noi stessi. Il tatto oltre il tatto, l’udito oltre l’udito, il gusto oltre il gusto, l’olfatto oltre l’olfatto e la vista oltre la vista, non hanno bisogno tanto di pelle, orecchie, lingua, naso e occhi, quanto di cuore e passione. Questa riflessione è il valore aggiunto che il nuovissimo videoclip dei Gran Torino va a dare al brano “Se stesso da solo”, mostrando come si può essere in grado di apprezzare il calore di un bel tramonto, l’abbraccio della natura o il piacere dell’arte anche se gli occhi ci impediscono di vederli come li vedono gli altri.

Gran Torino” come il film di Clint Eastwood, pieno di rabbia e di dolcezza. Gran Torino come quella vecchia auto della Ford, che miscelava potenza ed eleganza. Gran Torino come questo esplosivo duo bolognese dall’originale formazione, che vede Daniele Berni alla voce e alla batteria e Marco Paradisi al basso e alla chitarra (con il “supporto live” di Denis Borgatti ai synth);

I due rocker bolognesi, affidatisi ancora una volta al regista Simone Cappelletti, hanno coinvolto come protagonista del video un maestro della scultura contemporanea come Felice Tagliaferri, non-vedente eppur creatore di straordinarie sculture dai lineamenti palpitanti e vivi, un po’ come il sordo Beethoven è stato in grado di comporre a suo tempo musiche ancora oggi ineguagliabili.

A distanza di circa un anno dall’uscita del disco “Albero e Terra”, il nuovo singolo della band va a chiudere brillantemente il cerchio ricco di soddisfazioni di questo album, confermando lo straordinario talento di Daniele Berni e Marco Paradisi, affiancati in sede live da Fabio Spinelli, nel creare piccole perle in cui l’anima cantautorale e l’energia del rock si fondono in un’estasi di travolgenti emozioni.

Il videoclip è stato presentato in anteprima con grande successo durante l’inaugurazione della Sala multisensoriale del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma.

Lascia un commento

-->
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com