Pubblicato il: 13 Gennaio 2014

Recensione Un boss in salotto : campione d’incassi al botteghino

Recensione Un boss in salotto

Recensione Un boss in salotto

Recensione Un boss in salotto : un cast di qualità per risate facili

E’ una commedia semplice, lineare che segue sentieri della comicità già battuti. Ma le risate sono vere e si sa che far ridere non è mai una scienza esatta. Anche per questo, Un boss in salotto, ha subito conquistato il favore degli spettatori facendo registrare incassi eccezionali nei primi giorni dopo l’uscita. La trama si basa sull’improvviso arrivo di Ciro, un malvivente che chiede di trascorrere gli arresti domiciliari a casa della sorella che dopo essersi trasferita al nord, aveva rinnegato le proprie origini per costruire un sereno menage familiare. Non c’è nessuna ricerca introspettiva per indagare psicologicamente nel conflitto con il proprio passato nè mire sociologiche: Un boss in salotto è una commedia confezionata per regalare una serata spensierata, senza prendersi troppo sul serio. Il canovaccio non è certo rivoluzionario, ma la qualità del cast eleva di una nota l’intero spartito. Rocco Papaleo e Paola Cortellesi impersonano due maschere: il meridionale pigro e pronto a ogni diavoleria per sbarcare il lunario e la donna fredda, preoccupata di mantenere un’immagine sociale sempre discreta e impeccabile. Il film, scritto e diretto da Luca Miniero, scorre via piuttosto agile: non folgora lo spettatore ma per un’ora e mezza lo aiuta a non pensare ai propri problemi. Luca Argentero è puntuale nell’interpretazione di Michele Coso, nomen omen, mentre Ale e Franz sembrano persino sacrificati lasciando quasi il rimpianto che non trovino maggiore spazio nell’impianto narrativo del film. L’impressione è che chi ha prodotto la pellicola, abbia voluto giocare a colpo sicuro: attori di richiamo, un copione facile facile per fare presa e qualche battuta che fa centro. Un film da vedere per chi crede nel cinema d’evasione, con toni pacati e umorismo tradizionale.

Recensione Un boss in salotto : la canonica contrapposizione tra nord e sud rivitalizzata dalla qualità degli attori

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com