Pubblicato il: 9 Gennaio 2014

Nudi per saldi , la nuova “moda” Desigual arriva a Torino

Nudi per saldi

Nudi per saldi

Nudi per saldi, o quanto meno in mutande. No, non è nessuna allusione allo stato di crisi che sta attraversando il nostro paese, ma la curiosa iniziativa proposta da Desigual, popolare marchio d’abbigliamento spagnolo. Dopo Barcellona, Madrid, San Sebastian, Berlino, Londra, Parigi, Amsterdam e Lisbona, è la volta di Torino. L’ Unconvetional Seminaked Party Desigual si è svolto sabato 4 gennaio, primo giorno di saldi, nel centro commerciale Le Gru di Grugliasco. L’evento prevedeva che i partecipanti si presentassero davanti al negozio in biancheria intima, per poi uscirne vestiti con due capi d’abbigliamento del famoso marchio, una maglia e una gonna o un pantalone, ovviamente gratis. Per l’isterismo che solitamente ci caratterizza, la fila di persone si è creata già dalla sera prima, perché i fortunati a poter partecipare sarebbero stati solo i primi 100 che, con solamente mezz’ora di tempo a disposizione, si sarebbero dovuti accaparrare i capi migliori e della taglia desiderata. Che i saldi fossero l’anello mancante tra l’uomo e la scimmia, si sapeva. Ne sono testimoni le famose scene riportate dalla televisione raffiguranti centinaia di persone in attesa dell’apertura dei cancelli dei centri commerciali, come fossero supermercati in tempo di carestia, irrequiete come uomini in attesa della fatidica frase “è nato, congratulazioni!” e con un tempo di reazione nei 100 m di corsa che Bolt in confronto è un dilettante. Quello che non sapevamo è che, pur vivendo in una società nella quale l’ansia per la forma fisica è sempre dietro l’angolo, pur di ottenere qualche cosa che ci piace tantissimo, ma anche solo un po’, ma anche niente se è gratis, siamo disposti a rimanere in mutande. Forse la parola “magica” della vita non è tanto “felicità”, “amore”, “amicizia”, “solidarietà” o addirittura “rispetto per il prossimo”. La parola “magica” che racchiude tutto il bene del mondo, è gratis: dal latino gratis, cioè grazia, bontà, benevolenza. Bontà perché ci evita la bancarotta causata dallo shopping compulsivo. Benevolenza perché ci copre dal freddo, visto il clima rigido di Torino e visto l’evento di Desigual. Agghiacciante, o meglio AgghiaccianDe come urlerebbe Conte con la stessa rabbia che gli procura uno svarione di Bonucci o un cross fuori misura di De Ceglie; fenomeni dei Tempi Moderni scomodando Charlie Chaplin. A noi più modestamente non resta che dire, si saldi chi può!

Nudi per saldi: la campagna Desigual sbarca a Torino. Tempi moderni ? Sì, ma poveri

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com