Pubblicato il: 16 Novembre 2019

La storia di Aladin rivisitata nella versione italiana del musical

Dopo aver ottenuto un grande successo con i musical di Peter Pan, Rapunzel e La Regina di Ghiaccio, il regista Maurizio Colombi prova a trasformare in musical un’altra bellissima favola, ovvero quella di Aladin (ultimamente fra l’altro ricomparsa anche al cinema dalla Disney con attori in carne e ossa).

Ciò che si potrà ammirare sul palco del Teatro Brancaccio, però, è qualcosa di inedito e completamente differente da tutte le altre versioni proposte finora sia per il teatro che per il grande schermo. Qui la storia, infatti, assume delle caratteristiche decisamente italiane: i geni diventano due e uno di essi (interpretato dal celebre attore/imitatore Sergio Friscia) si esprime con un accento senza ombra di dubbio meridionale.

Le canzoni scelte per accompagnare la narrazione riprendono delle famose hit straniere (es. Aicha di Khaled), di cui sono state cambiate le parole per poterle inserire in tale contesto. Le atmosfere orientali e da fiaba stile “Mille e una notte” sono state ricreate alla perfezione anche grazie alla maestria dello scenografo Alessandro Chiti, che ha pianificato ben 24 cambi di scena, e all’effetto speciale curato da Erix Logan del tappeto volante che, a un certo punto, sembra davvero alzarsi in volo con sopra Aladin (Leonardo Cecchi) e Jasmine (Emanuela Rei) tra lo stupore degli astanti.

Accanto ai due protagonisti, oltre al Sultano e al suo cattivissimo consigliere Jafar, sono stati inseriti personaggi inediti come Abdul, fedele amico di Aladin, l’ancella della principessa Jasmine Aisha e l’assistente di Jafar Skifus.

Per assistere allo show c’è tempo fino all’8 dicembre (è possibile acquistare i biglietti anche su Ticketone.it). Dal 12 dicembre, poi, altre repliche sono in programma al Teatro Alfieri di Torino. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.teatrobrancaccio.it

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com