Pubblicato il: 3 Febbraio 2017

La Commedia di Pirandello protagonista a Venezia

La commedia di Luigi Pirandello sbarca al Teatro a l’Avogaria. Sabato 4 febbraio 2017, ore 21.00, presso lo storico teatro di Venezia ( Dorsoduro 1607, Corte Zappa) la compagnia TeatroGhiotto presenta “L’imbecille” e “Bellavita” due atti unici  per la regia di Roberta Borghi, tratti da novelle scritte dal Premio Nobel per la letteratura rispettivamente nel 1921 e 1926.
Nel primo atto si parla di politica, giornali e mancanza di scrupoli, temi ancor oggi attuali. Il direttore e proprietario del giornale “La Vedetta”é disposto a tutto pur di far fuori il proprio avversario politico. Definisce pubblicamente imbecille un suo redattore che si è suicidato, con la considerazione che prima di uccidersi avrebbe potuto rendere utile il suo gesto assassinando un avversario politico. Ad ascoltarlo un suo conoscente Luca Fazio anch’egli condannato da una malattia mortale all’ultimo stadio. L’incontro tra i due si concluderà con un finale inaspettato. Uno straordinario spaccato dell’Italia provinciale dell’epoca intrisa di un fervore partitocratico irrazionale che porterà il nostro Paese a un futuro oscuro. Pirandello tocca i conflitti fra illusione e realtà, coraggio e diniego di ciò’ che é presente sotto i nostri occhi, maturando una vis polemica tipica del teatro contemporaneo.
Nel secondo troviamo invece un silenzioso e connivente ménage à trois, rivoluzionato dalla morte della signora con  nel mezzo una paternità incerta. Tratto dalla novella “L’ombra del rimorso”, vede protagonista  Bellavita che è stato un marito compiacente in un triangolo amoroso con la moglie e il notaio Denora, che fra l’altro si ritiene padre dell’unico figlio della donna. Una volta che quest’ultima  è morta, Bellavita respinge la richiesta dell’altro di prendere con sé il bambino, pretendendo invece di tenere Denora legato a sé nel ricordo della scomparsa.  Un originale fil rouge pirandelliano lega i due atti tra passato e presente.
Lo spettacolo, in replica domenica 5 febbraio 2017,  alle 16.30,  su prenotazione telefonica ai numeri 340/5570051 ( dalle 10 alle 12.30) e 335/6330079 (dalle 16 alle 18.30)

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com