Pubblicato il: 20 Gennaio 2014

Come sta Schumacher? In mancanza di notizie, caos nei media

Come sta Schumacher ? Caos sui media

Come sta Schumacher ? Caos sui media

Come sta Schumacher ? In mancanza di notizie da Grenoble, caos nei media

Non è facile seguire una vicenda in cui potrebbero esserci sviluppi improvvisi ma che da oltre tre settimane si trascina su una pressochè assoluta stabilità. Ma la caccia allo scoop sulle condizioni di Michael Schumacher, ricoverato dal 29 Gennaio nell’ospedale di Grenobledopo il terribile incidente occorso sulle nevi di Meribel dove stava trascorrendo una giornata sugli sci con la famiglia, rischia davvero di degenerare nella speculazione.
Un’ipotesi inquietante è giunta dal settimanale tedesco “Focus” che ha manifestato il rischio che il sette volte campione del mondo possa rimanere in coma per tutto il resto della vita. Una tesi avvalorata dal professor Greenwood che aggiunge come generalmente i pazienti che hanno subito lesioni simili vengono risvegliati dal coma entro due settimane e che, anche nella migliore delle eventualità, devono accettare l’idea di non essere più le stesse persone con serie limitazioni e con il rischio sempre presente di complicazioni.

Agli antipodi ci sono le indiscrezioni che descrivono la soddisfazione dei medici, seppur in un quadro sempre critico, nell’osservare la stabilità delle condizioni di Schumi. Alcune voci, sempre provenienti dalla Germania e riprese anche dalla testata spagnola Marca sostengono come il momento del risveglio sia vicino.

La famiglia dal canto suo continua a mantenere la linea del riserbo assoluto e ha bollato come mere speculazioni tutte le comunicazioni ufficiali che si sono susseguite sui giornali senza che vi fossero aggiornamenti da parte dello stesso entourage del pilota. Ci sono ovviamente delle certezze: la decisione di mantenere lo stato di coma è presa dai medici con l’unico obiettivo di tutelare le possibilità di sopravvivenza di Schumi. La casistica è talmente ampia da non permettere supposizioni ulteriori: in questo momento il ritardo nell’alleviare il dosaggio farmacologico, non è necessariamente un fattore negativo. Non si può pensare che un incidente così drammatico non comporti alcuna conseguenza, ma questo non esclude che pazienti che hanno subito emorragie anche significative possano riacquisire un tenore di vita comunque gratificante. Non resta che aspettare e continuare a sostenere Schumi confidando che vincerà anche questa battaglia.

Come sta Schumacher: caos sui media

 

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com