Pubblicato il: 11 Dicembre 2018

Guarda… stupisci! Arbore torna in tv con Frassica e Andrea Delogu

Ormai, sono un trio artistico a tutti gli effetti. Infatti, dopo la fortunata stagione di Indietro tutta 30 e l’odeRenzo Arbore, Nino Frassica ed Andrea Delogu si riuniscono per dar nuovamente voce alla canzone ed alla tradizione napoletana con un nuovo varietà in due puntate: la prima domani 12 dicembre e la seconda il 19 dicembre, entrambe su Rai2.

Anche questa volta Arbore non si accontenta del titolo principale Guarda… stupisci ma, come d’abitudine, si preoccupa di enfatizzarlo con il sottotitolo Modesta e Scombiccherata Lezione sulla Canzone Umoristica Napoletana, che svela molto, se non tutto, del programma.

La mission di Renzo Arbore, infatti, è proprio quella di insegnare divertendosi ma più che altro di tramandare la grande cultura del nostro paese per non perderne traccia futura.

Proprio come per Indietro tutta 30 e l’ode, lo studio si ispira ad un’aula magna dove però, complici anche gli scenografi Alida Cappellini e Giovanni Licheri, l’atmosfera prende una direzione più tridimensionale. La vecchia parete viene così metaforicamente sfondata per far spazio ad una terrazza sul Golfo di Napoli il cui mare viene ricreato da rulli in movimento. La cattedra, come in altre trasmissioni tv, si trasforma in un acquario finto in cui si aggira Pasqualo lo squalo mentre le pareti si vestono delle immagini dei grandi interpreti della canzone umoristica napoletana, a partire dal ”Principe” De Curtis. Non mancano, ovviamente, le pozioni magiche, la statua di San Gennaro e le luminarie a ricordare le tipiche feste popolari.

Tutto per non dimenticare mai le basi dell’arte e dell’umorismo, stile di vita di cui Napoli è caposcuola.

Sporgersi dal balcone di un terrazzo, quindi, deve essere l’occasione per emozionarsi ancora, rivivere ed annusare i ricordi perché, come ci ha detto Renzo Arbore, “siamo il paese della fantasia ma ci limitiamo a prendere format già preconfezionati. Dobbiamo quindi ritornare a proporre la televisione di un tempo, riscoprire la cultura regionale e fare in modo che questa non si dimentichi. Bisogna, insomma, sollecitare la memoria e rinfrescarla, sempre! Inoltre, oggi, i ragazzi sono sempre connessi ma usano la rete con troppa rapidità mentre internet può essere un buono strumento di divulgazione del passato. Ecco, stuzzicarli ed invogliarli è il compito mio visto che il rap non posso farlo”.

E’ per questo che il pubblico sarà formato da studenti e giovani aspiranti artisti con la voglia di imparare mentre insegnanti e supplenti saranno grandi nomi dello spettacolo e della televisione: Gigi Proietti, Lino Banfi, Enrico Montesano, Lello Arena, Enzo De Caro, Marisa Laurito, Stefano Bollani, Teo Teocoli, Vittorio Marsiglia e Tullio De Piscopo. Ospiti “ragionati, giustificati e non a caso” perché funzionali ai singoli argomenti trattati nelle due lezioni.

“La cultura napoletana” aggiunge Arbore “è in fermento. Lo stesso Riccardo Muti, tempo fa, durante un concerto al Teatro San Carlo, parlò di una “Napoli della luce” che va ricordata ed apprezzata al di là delle sue tenebre, della camorra e di tutte quelle vicende che spesso la riempiono di giudizi negativi. Un nuovo inizio è necessario e lo si può avere solo rinverdendo il passato.

Ecco quindi spiegata questa nuova avventura firmata dal Maestro dello spettacolo radiotelevisivo nostrano: la volontà di riprendere il filo della cultura italiana ricordando “scenograficamente” l’entrata degli americani a Napoli, il flusso migratorio del tempo, un Teatro rivoluzionario e già moderno nel ‘700 raccontando il tutto con una comicità, tipica di Totò e di Troisi, fatta di sfottò mai volgari ed anche, o soprattutto, con lo stile sofisticato, nostalgico e divertente dell’antica canzone napoletana.

Un modo pulito e irriverente per invitare i giovani d’oggi, troppo influenzati da canzoni violente e poco etiche (soprattutto verso il mondo femminile) a leggere i testi delle canzoni dei grandi autori del passato… “molti dei nuovi artisti” annuisce Arbore “fanno anche delle cose piacevoli, altri sono vergognosi! La donna va sempre rispettata: è il motore della società ed è sempre un passo avanti rispetto a noi maschietti. Andrea Delogu, ad esempio, è una ragazza preparata, competente ed l’unica che, ad oggi, sia riuscita a tenere a bada due mascalzoni come me e Frassica”…

Appuntamento quindi mercoledì 12 e mercoledì 19 su Rai2 con “Guarda… stupisci! Modesta e Scombiccherata Lezione sulla Canzone Umoristica Napoletana” altro successo annunciato per duo di mascalzoni, Arbore e Frassica, e Andrea Delogu che, bella e brava, avrà l’arduo compito di tenerli a bada!

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com