Pubblicato il: 8 Febbraio 2014

Gigliola Guerinoni, la storia della mantide raccontata da Stelle Nere su Rai 3

Gigliola Guerinoni

Gigliola Guerinoni

La seconda puntata di Stelle Nere è dedicata alla storia di Gigliola Guerinoni, la donna condannata per l’omicidio di Cesare Brin, il cui cadavere viene rinvenuto bruciato in una discarica : gli esami successivi stabiliscono che la causa del decesso erano state violente martellate. E’ solo l’ennesimo capitolo della vita sentimentale della Guerinoni che ha ispirato il film La mantide, con protagonista Monica Guerritore. Nell’intreccio il rapporto conturbante con Pino Giustini, poi scomparso prematuramente, i contrasti con la figlia Soraya, il matrimonio con il metronotte Andrea Barillari e molto altro ancora. Dopo il successo della prima puntata, Stelle Nere ritorna riproponendo gli stessi ingredienti sapientemente dosati.

Si dice che gli scrittori di gialli devono essere puntigliosi, meticolosi, pignoli. Devono dare nomi ai personaggi, alle strade, ai locali anche quando sono frutto della loro funzione. Devono far sembrare credibile ciò che non è mai successo nella realtà. Usare la tecnica narrativa del thriller per raccontare storie vere è un’operazione ardita per non dire un atto di coraggio che sfiora la temerarietà. Sempre di scena di sabato quando il clamore dei night si accompagna all’oscurità della notte, per  sei appuntamenti che vogliono rispolverare vecchi casi di cronaca finiti nell’immaginario collettivo. Una voce narrante, quella di Marco Marra, fumetti sullo sfondo in un bianco e nero da cult realizzati da Chiara Fazi, qualche nota d’accompagnamento e pochi selezionati filmati bastano e avanzano per creare un’atmosfera informale ma di classe in cui sembra di respirare l’aroma di un sigaro cubano in un salotto d’alta società. Al centro del quadro rimane una storia, romanzata senza essere stravolta, con il distacco che ci può essere a distanza di tanti anni. Stimolare la curiosità senza essere morbosi, non aver paura di raccontare i dettagli anche più piccanti senza però perdere di vista il vero nodo narrativo, mantenere un ritmo incalzante senza aggredire lo spettatore. La prima puntata è spiccata per originalità e soprattutto perchè ha portato in tv qualcosa che non si vede frequentemente: un’idea nuova che sia anche una bella idea.

La seconda puntata di Stelle Nere dedicata al caso di Gigliola Guerinoni

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com